Visualizzazione post con etichetta Personaggi. Mostra tutti i post

Fabio Mancini fotografato da Thiago Martini

Pubblicato il


Il modello italiano Fabio Mancini è il volto scelto dal fotografo Thiago Martini per un editoriale dal titolo "C'eravamo tanto amati". Il riferimento scelto dal fotografo brasiliano è al noto film di Ettore Scola, mentre negli scatto è la quotidianità e la sensualità di Mancini a conquistare la scena.
Nato in Germania e trasferitosi nel Bel Paese da bambino, Fabio Mancini ha conquistato grande notorietà come modello di marchi del calibro di Giorgio Armani ed Emporio Armani. Altri ingaggi di rilievo riguardano Roccobarocco, Carlo Pignatelli, Strawberry Fields, Marc Stone e Men's Health Spain.

Immagine: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12]


Sean Hayes si è sposato

Pubblicato il


Sean Hayes ha sposato il compagno Scott Icenogle dopo otto anni di vita passata insieme.
L'attore, celebre per aver ricoperto il ruolo di Jack McFarland nella serie "Will & Grace", aveva cercato di depistare la stampa e lo scorso ottobre si presentò in televisione con l'anello al dito dicendo che le nozze erano già state celebrate... ma in realtà non era vero dato che ora è lui stesso a parlare della reale celebrazione -tenutasi nei giorni scorsi nella sua casa di Los Angeles- attraverso i social network. Il suo piano, però, pare aver funzionato dato che la celebrazione si è tenuta in un'atmosfera riservata lontana dall'occhio indiscreto dei fotografi.
Dopo anni di indiscrezioni, Sean Hayes ha fatto coming out solo nel 2010, a quattro anni di distanza dall'inizio della sua convivenza con Scott Icenogle (iniziata nel 2006). «Ero così giovane -dichiarò ai tempi- e non volevo la responsabilità, non sapevo come gestire il ruolo impegnativo di parlare per la comunità gay».


Stefano Ghisolfi, il campione italiano di arrampicata

Pubblicato il


Si ha l'impressione che in Italia conti solo il calcio e che troppo spesso i tantissimi giovani che tengono alto il nome dell'Italia attraverso altre discipline siano lasciati nell'ombra. Fortunatamente, però, può capitare che alcuni reality televisivi possano la meritata attenzione anche ad atleti sconosciuti al grande pubblico. E può anche capitare che quegli atleti siano caratterizzati da un indiscutibile fascino, occhi di ghiaccio e un sorriso in grado di far battere più di un cuore.
È ad esempio il caso di Stefano Ghisolfi, il campione di arrampicata che si è esibito in spettacolari acrobazie durante la scorsa puntata di "Tu si que vales", su Canale 5. Nato a Torino il 18 febbraio 1993, a soli 14 anni ha iniziato a gareggiare nelle sue prime competizioni internazionali, a 16 ha preso parte alla sua prima Coppa del Mondo. I primi successi sono giunti con la conquista della medaglia di bronzo ai campionato 2010 di Edimburgo e in quello di Imst del 2011.
Il 13 ottobre 2012 si è classificato terzo alla Coppa del mondo di Xining (Cina): era dal 2007 che un italiano non saliva sul podio della competizione (in quel caso si trattò di Flavio Crespi, ritiratosi poi nel 2009). A livello italiano ha vinto il Campionato italiano velocità nel 2010 e il Campionato italiano lead nel 2012, 2013 e 2014. Si è aggiudicato la Coppa Italia lead per quattro volte consecutive (nel 2010, 2011, 2012 e 2013) e la Coppa Italia boulder nel 2010 e 2012.
Dal 2012 fa parte del Gruppo Sportivo Fiamme Oro di Moena.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] - Video: [1] [2] [3]


Rob Kearney, il secondo uomo più forte d'America, ha fatto coming out

Pubblicato il


Stando alla classifica della competizione statunitense America's Strongest Man, Rob Kearney è il secondo uomo più forte d'America. In grado di sollevare ben 105 Kg, il 23enne ha deciso di fare coming out e di dichiararsi pubblicamente gay. La sua scelta viene presentata come un atto di rispetto nei confronti del fidanzato Joey Aleixo: «Stiamo insieme da due mesi -ha dichiarato- e non volevo tenerlo nascosto. Ssono un tipo romantico, io. Se non fosse stato per lui non avrei deciso di compiere questo passo: chissà dove sarei oggi senza di lui».
Rob non ha mancato anche di augurarsi che il suo esempio possa essere seguito anche da altri atleti ed ha aggiunto: «Credo che sia importante essere onesto. Le persone devono sapere che uno degli atleti più forti del pianeta è anche gay».
Inevitabilmente il suo gesto ha portato anche alla caduta di un pregiudizio diffuso che vorrebbe che la forza fisica possa essere correlata in un qualche modo con l'orientamento sessuale. Nonostante i pregiudizi siano per loro stessa definizione basati su tesi false, grazie a Roba sarà sempre più difficile dirsi convinti di un qualcosa che sia stato così chiaramente sbuguiardato.


Il campione olimpionico neozelandese Robbie Manson ha fatto coming out

Pubblicato il


Continuano incessanti i coming out dal mondo dello sport. Questa volta è il vogatore neozelandese Robbie Manson ad aver scelto di compiere quel passo.
Attraverso un articolo pubblicato su Outsports, il campione olimpico ha dichiarato come la scelta di fare coming out sia stata la «decisione più spaventosa» della sua vita. «Ho seriamente pensato che non avrei più potuto remare se qualcuno avesse scoperto che ero gay. Il pensiero di dichiararmi appariva così terrificante».
Già dichiarato da due anni con i suoi i suoi amici e compagni di squadra, Manson ha aggiunto come «nel corso degli ultimi due anni ho imparato molto su me stesso e ciò che significa essere gay, e anche ciò che significa essere gay in un ambiente sportivo competitivo. Ed è stato tutto estremamente positivo».
L'atleta ha anche precisato come «non vorrei essere nulla di diverso. Penso che essere gay mi renda interessante ed è un qualcosa che mi rende diverso in modo positivo. Ho imparato che sono molto più forte più forte e più resistente di quanto pensassi e che le altre persone sono più accoglienti di quanto non mi aspettassi».
Attraverso il suo coming out pubblico desidera «mostrare alle persone che sono in difficoltà con la propria sessualità non solo va bene essere gay, ma che è una cosa buona e che non cambia chi sei o quali sono i tuoi limiti. Alla fine della giornata è solo una delle tante cose che mi definiscono come persona».


Tim Cook fa coming out: «Lasciatemelo dire chiaramente. Sono fiero di essere gay»

Pubblicato il


«Lasciatemelo dire chiaramente. Sono fiero di essere gay e considero la mia omosessualità tra i più grandi doni che Dio mi ha dato». È quanto dichiarato da Tim Cook, attuale ceo di Apple, dalle pagine di Bloomberg BusinessWeek. Se la sua omosessualità era nota a tutti, questa rappresenta la prima volta in cui il manager ha deciso di parlare pubblicamente della sua vita privata.
Coock ha ricordato come nessuno dei ceo delle principali 700 società globali sia pubblicamente gay e di come John Brown, ex-amministratore delegato di BP, sia sia ritrovato a rassegnare le proprie dimissioni dopo che un ex compagno rivelò il suo orientamento sessuale. Dal canto suo ha sempre cercato di mantenere un buon livello di privacy sulla sua vita personale, ma ora afferma di aver capito che ciò gli impediva di poter aiutare altri: «Non mi considero un militante, ma sono conscio di quanto io abbia tratto vantaggio dal sacrificio altrui. Quindi se scoprire che il Chief executive di Apple è gay può aiutare qualcuno che è in difficoltà con la propria identità, o offrire conforto a chi si sente isolato, o ispirare qualcuno a battersi per la propria eguaglianza, allora vale la pena di rinunciare alla mia privacy».
Il ceo ha anche affermato di non aver mai fatto un segreto del suo orientamento sessuale e di essersi limitato olamente a non parlarne in pubblico: «Per anni sono stato aperto con molte persone sul mio orientamento sessuale. Tanti colleghi in Apple sanno che sono gay e non sembra fare nessuna differenza nel modo in cui mi trattano. Certo, ho avuto la fortuna di lavorare in un'azienda che ama la creatività e l'innovazione e sa che possono crescere solo quando accogli le diversità tra le persone. Non tutti sono così fortunati».
Cook ha poi ricordato come ci sia ancora molto da fare per superare tutte le discriminazioni: «Il mondo è cambiato così tanto da quando ero un ragazzino» nonostante in molti stati ci siano ancora leggi che «consentono ai datori di lavoro di licenziare le persone unicamente sulla base del loro orientamento sessuale. Ci sono molti posti dove i proprietari possono sfrattare gli inquilini gay, o dove può essere impedito di visitare partner malati e condividere le loro eredità».


Tom Leeb

Pubblicato il


Tom Leeb nasce nel 1989 in Francia. A 15 anni debutta come attore teatrale al fianco del padre (Michel Leeb) nello spettacolo teatrale "Mrs Doubtfire" nel ruolo di Adrien. Quell'esperienza lo convince a seguire le orme paterne e a divenire anche lui un attore e comico, dedicando la sua vita alla commedia.
Gli anni successivi lo vedono coinvolto il alcuni musical teatrali, in concerti di chitarra e in alcuni spettacoli, ma il successo arriva nel 2013 grazie alla serie televisiva "Sous le soleil de Saint-Tropez" prodotta da TMC e spin-off di "Sous le soleil" (TF1). Qui veste i panni di Tom, il figlio di Caroline Drancourt (interpretata da Adeline Blondieau).
Nonostante il raggiungimento del successo, Tom non ha abbandonato la sua passione per la chitarra e continua a comporre e suonare i suoi brani

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14]


James Franco nudo su Instagram

Pubblicato il


Ormai da qualche giorno James Franco sta riempendo il suo profilo Instagram di immagini che lo ritraggono senza veli in compagnia dell'attore Seth Rogen. L'ipotesi più plausibile è che i due stiano fondendo alcuni indizi sulla loro partecipazione a "Naked and Afraid", un reality show dove alcuni volti noti si ritrovano a dover sopravvivere nudi nel bel mezzo della natura selvaggia.
Fatto sta che le immagini sono state tutte pixelate in modo da non lasciar intravedere alcunché... o quasi. Già, perché fra le varie foto ve n'è una che ritrae il due all'interno di una tenda blu, ovviamente senza veli. Presumibilmente l'attore deve aver pensato che lì non si vedesse nulla di troppo intimo, ma chiunque abbia un po' di malizia non avrà faticato a notare che la posizione assunta da James Franco appare propizia e, date le tecnologie disponibili al giorno d'oggi, non c'è voluto molto rima che qualcuno applicasse qualche filtro fotografico che potesse rendere più definiti i contorni. Il risultato è presto detto: fra le sue gambe risulta chiaramente visibile il suo pene. In fin dei conti l'attore non è mai apparso particolarmente pudico e il tenore sempre più provocante dei suoi selfie lasciava facilmente immaginare che prima o poi qualcosa sarebbe scappato.

Immagini: [1] [2] [3]


Peter Linden posa per la NOH8 Campaign

Pubblicato il


Peter Linden è un fotografo  29enne che vive ad Helsinki insieme al fidanzato Ragnar e ad una coppia di cani. È l'attuale detentore del titolo di Mr Gay Finlandia ed è stato fra i fanalisti di dell'edizione romana di Mr Gay World (durante la quale è stato scelto fra i vari delegati per apparire sulla prestigiosa copertina di DNA Magazine).
I valori di Peter si basano sulla famiglia, sulla natura e sulla salvaguardia degli animali (motivo per cui ha scelto di essere vegetariano). Tra i suoi hobby figurano l'andare in bicicletta, l'occuparsi del giardino e curare l'arredamento. La sua passione per la moda lo ha portato a ad avvicinarsi alla fotografia, sino a renderla la sua occupazione primaria.
Nel suo ruolo di Mr. Gay Finlandia, Peter vuole contribuire a dare ai giovani informazioni sulla sessualità e l'omosessualità, a suo parere temi troppo poco affrontati in giovane età. Vorrebbe anche essere coinvolto nel rendere la Finlandia un posto migliore per i gay.
Ha fatto coming out a 24 anni ed ora vuole incoraggiare i più giovani a compiere quel passo: «Penso che la sessualità sia davvero un grande parte della propria vita -ha dichiarato- e se si ha paura o se si hanno dubbi riguardo alla propria sessualità, la vita può diventare davvero difficile e dolorosa. Mr. Gay Finlandia non può portare la pace nel mondo, ma può tuttavia porsi come un buon modello per le persone e per una società migliore e più tollerante».
In questi giorni Peter ha diffuso sulla sua pagina Facebook alcuni scatti realizzati da Adam Bouska all'interno della campagna NOH8, volta a promuovere la parità di matrimonio e a combattere l'omofobia.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11]


Joe Flanigan

Pubblicato il


Joe Flanigan nasce il 5 gennaio 1967 a Los Angeles, in California. Registrato alla nascita come Joseph Dunnigan III, venne abbandonato dal padre naturale subito dopo la nascita e decise così di cambiare il suo cognome con quello del padre adottivo.
Durante gli studi viene spinto da un suo compagno di corsi a recitare in una commedia in modo da tentare di superare la sua timidezza. Laureatosi in storia presso l'Università del Colorado, intraprende l'attività di scrittore ed inizia a lavorare a Capitol Hill e poi, brevemente, per alcune pubblicazioni di New York (tra cui Town & Country e la rivista Interview). Nel 1994 si trasferisce a  Los Angeles per tentare una carriera da attrice.
Flanigan ottiene alcuni ruoli in numerose serie televisive (tra cui "Profiler", "First Monday" e "Sisters") ma il successo arriva quando ottiene il ruolo del tenente colonnello John Sheppard in "Stargate Atlantis". Nel corso della seconda stagione è anche l'autore di alcuni episodi.
Flanigan è sposato con Katherine Kousi ed è padre di tre figli: Aidan, Truman, e Fergus. Il sua migliore amico è il co-protagonista di "Stargate Atlantis" Jason Momoa, e Joe condivide il suo compleanno con l'ex co-star Paul della serie McGillion.

[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19]


Lorenzo Balducci nudo in "Stella cadente"

Pubblicato il


"Stella candente" è la nuova opera del regista spagnolo Lluis Miñarro. Ambientato nel 1870, il film ruota attorno alle vicende di Amedeo di Savoia ed al suo esseri chiuso in sé stesso dopo l'assassinio di uno dei suoi più fedeli sostenitori.
Pare che la pellicola non sarà destinata al mercato italiano, eppure in questi gironi sta facendo il giro della rete grazie ad un articolo pubblicato da River e poi ripreso da Spetteguless. Il motivo di tanto interesse è presto detto: l'attore italiano Lorenzo Balducci (che ha  fatto coming out nel corso di un'intervista rilasciata al Venerdì di Repubblica nel marzo del 2012) si mostra come mamma l'ha fatto. E non certo in modo velato: dapprima lo si vede in stato di eccitazione durante una scena che lo mostra impegnato a fare sesso con un melone per ben tre minuti di pellicola, poi lo si ritrova in una posizione non particolarmente pudica su di un letto. Il tutto sottolineato da inquadrature in primo piano dei suoi genitali.

Il suo cognome non è un caso di omonimia, ma si tratta proprio del figlio del dirigente pubblico Angelo Balducci, finito alla ribalta delle cronache per gli appalti del G8 (proprio recentemente alla sua famiglia sono stati sequestrati 13 milioni di beni in relazione alle indagini). L'attore è uno dei pochi familiari a non essere mai risultato iscritto nel registro degli indagati.
Nato a Roma il 4 settembre 1982, ha debuttato sul grande schermo nel 2001 con il film "I cavalieri che fecero l'impresa" (2001) di Pupi Avati. Lavorerà ancora con il regista bolognese nel 2003 in "Il cuore altrove".
Sul piccolo schermo ha ottenuto ruoli in fiction come "Giorni da Leone" (2002), "Giorni da Leone 2" (2006), "Il Papa buono" (2003), e "48 ore" (2006). Sul grande schermo, invece, da segnalare sono film come "Ma che colpa abbiamo noi" di Carlo Verdone, "Tre metri sopra il cielo" di Luca Lucini, "Gas" di Luciano Melchionna, "Last Minute Marocco" di Francesco Falaschi ed "Il sole nero" di Krzysztof Zanussi. Recentemente ha preso parte all'horror "Bloody Sin", alla commedia romantica "31 Dias", alla commedia italiana "Good As You" e al film spagnolo "Estel fugaç".

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19]


Cheyenne Jackson si è sposato con Jason Landau

Pubblicato il


Attraverso una cerimonia svoltasi lo scorso sabato nel cuore di Los Angeles, l'attore Cheyenne Jackson si è sposato con il suo partner Jason Landau.‬ I due sui erano conosciuti lo scorso lo scorso anno e la loro prima apparizione pubblica risale all'ottobre del 2013. Il 39enne è così giunto al suo secondo matrimonio (dal 2011 al 2013 è stato sposato con Monte Lapk).
Il terzo di quattro figli, Cheyenne Jackson è cresciuto in una piccola cittadina rurale nella zona occidentale degli Stati Uniti. Nel 2001 si trasferisce a New York nel 2001 ed ottiene i suoi primi ruoli negli spettacoli di Broadway. Il successo arriva quattro anni più tardi grazie al musical "All Shook Up". Nel giugno del 2007 diviene protagonista del musical "Xanadu" e riceve una nomination ai Tony Award come miglior attore in un musical. Sul grande schermo ha preso parte al film drammatico "United 93", mentre in tv ha partecipato ad alcune puntate delle serie televisiva "30 Rock" e "Glee" nel ruolo del coach dei Vocal Adrenaline.
Jackson è dichiaratamente gay (il suo coming out risale al 2005) ed è un ambasciatore amfAR (Fondazione per la ricerca AIDS) e un attivista per i diritti lgbt.


Dario Beck

Pubblicato il


Dario Beck nasce il 3 novembre 1984 a Barcelona, in Spagna. Studia canto e recitazione ed inizia a lavorare come modello per riviste e cataloghi di moda. Ma è lui stesso a raccontare come nel profondo abbia sempre avuto una certa curiosità nei confronti della cinematografia per soli adulti, motivo per cui un giorno decide di accettare una proposta che gli era stata buttata lì quasi per caso e vola in Repubblica Cieca par prendere parte al suo film d'esordio. «Pensavo sarebbe stata una di quelle cose folli che si raccontano solo agli amici più intimi», racconta.
La sorte, però, ha voluto che la sua carriera non finisse lì. La Titan Media lo ha visto all'opera e gli ha immediatamente proposto un contratto in esclusiva. Accettato l'ingaggio, si trasferisce così a Los Angeles (dove tutt'ora vive) e dal 2010 al 2013 prende parte a diciotto film, alternando ruoli attivi e passivi. Nel 2014 Beck inizia lavora anche anche con altri studios, come la Raging Stallion, la Lucas Kazan e Men at play. La sua ritrovata libertà professionale, però, pare destinata a durare poco dato che a fine luglio 2014 è lui stesso ad annunciare di aver firmato un contratto di esclusiva con la Falcon/Raging Stallion.
Beck ama lo sport (soprattutto il nuoto e la palestra) e gli piace la buona cucina (anche se si definisce un pessimo cuoco). Tra i sogni nel cassetto c'è quello di tornare a recitare: «Anche se può sembrare strano -ha raccontato- ora mi sento molto più preparato nell'affrontare una scena o nel calarmi in un personaggio, Mi sento libero dai miei vincoli e tabù, pronto ad affrontare ruoli importanti. Logicamente so che ho chiuso alcune porte dedicandomi al porno, ma altre potrebbero aprirmisi davanti».

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20]


Paolo Stella si spoglia per Anew. Ecco il nudo integrale dell'ex-concorrente di Amici 2

Pubblicato il


Paolo Stella è un attore nato a Milano il 12 marzo 1978. Nel 2002 acquisì una buona popolarità come concorrente della seconda edizione di "Amici" di Maria De Filippi (che ai tempi prevedeva una categoria riservata agli attori, ndr) e successivamente abbandonò gli studi di architettura per dedicarsi interamente alla recitazione.
Tra il 2006 e il 2008 interpretò Antonio Esposito nella seconda, terza e quarta stagione della miniserie "Un ciclone in famiglia" di Carlo Vanzina, mentre nel 2007 entrò nel cast di "Donna detective" ed esordì sul grande schermo con i film: "Last Minute Marocco" e "La terza madre".
Oggi lo rincontriamo in un nudo frontale pubblicato dalla rivista d'arte Anew (edita da Mondadori). Al momento le notizie che riguardano il servizio fotografico sono assai poche, ma gli scatti anticipati da Spetteguless paiono in grado di soddisfare parte della curiosità che la notizia non avrà mancato di suscitare fra i suoi fan.

Immagini: [1] [2]


Justin Bieber si spoglia ai Fashion Rocks 2014

Pubblicato il


Probabilmente sarà destinato ad essere ricordate come uno degli spogliarelli meno sexy della storia, fatto sta che Justin Bieber ha deciso di spogliarsi in diretta televisiva dal palco dei Fashion Rocks 2014. In quel momento si trovava sul palco insieme alla top model Lara Stone per presentare la performance live di Rita Ora.
Citando uno spot di circa vent'anni fa, il cantante ha esordito con un «Io non mi sento a mio agio se non mi trovo ad indossare i miei Calvins». Poi, attraverso movimenti un po' impacciati, si è tolto jeans e canottiera per rimanere sul palco con i suoi boxer in bella mostra.
Le reazioni sono state varie: i suoi fan si dicono felici per aver avuto l'occasione di ammirar il suo fisico scolpito, altri parlano dello spogliarello come dell'unica risorsa rimastagli per poter far parlare ancora di sé, ed altri ancora si domandano se non si sia trattato di un vero e proprio spot televisivo ad un noto marchio di underwear.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] - Video: [1]


Adam Garcia

Pubblicato il


Adam Garcia nasce il 1° giugno 1973 a Wahroonga, in Australia. Lascia l'università per assumere il ruolo di Slide nella produzione "Hot Shoe Shuffle", che ha girato in Australia due anni prima di trasferirsi a Londra, città nella quale decide di rimanere per partecipare ai musical nel West End.
La sua carriera da attore ha inizio nel 1997 grazie al ruolo di Jones nel film "Wilde". Seguono interpretazioni di Tony Manero nella versione teatrale de "La febbre del sabato" sera dal 1998 al 1999, ruolo che gli permetterà di ricevere la nomination al premio Laurence Olivier Awards come miglior attore di musical.
Nel 2000 entra nel cast del film "Le ragazze del Coyote Ugly" ed il ruolo di Kevin O'Donnell gli permette di ottenere una grande visibilità. Sempre nel 2000 interpreta Sean in "Bootmen" e viene chiamato a far parte del corpo di ballo esibitosi durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Sydney.
Nel 2004 affianca Lindsay Lohan e Megan Fox nel film "Quanto è difficile essere teenager!", mentre tra il 2006 e il 2007 interpreta il ruolo di Fiyero nella produzione londinese di "Wicked" accanto Idina Menzel ed Helen Dallimore.
Verso la fine del 2008 recita in due serie di ITV, "Britannia High" in cui interpreta un insegnante di danza, mentre nel 2010 è uno dei giudici del reality show "Got to Dance" con Ashley Banjo e Kimberly Wyatt.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [26] [27] - Video: [1] [2] [3]


Giulio Berruti posa nudo per Attitude (e per promuovere il sesso sicuro)

Pubblicato il


È sicuramente uno fra gli attori italiani più belli, ma il suo ruolo nel musical "Walking on Sunshine" lo ha portato ad essere molto popolare anche in Inghilterra. Ed è proprio dalle pagine della rivista britannica Attitude che l'attore ha deciso di mostrarsi come mamma l'ha fatto (con solo un cuscino a coprire le parti basse) per promuovere il sesso sicuro.
Alla domanda se si fosse mai spogliarsi per un ruolo, Berruti ha risposto: «L'ho fatto. È stato un nudo frontale e, sinceramente, nel girare quelle scene mi sono trovato completamente a mio agio». Il riferimento è al film "Goltzius and the Pelican Company" di Peter Greenaway, durante il quale l'attore si è mostrato molto generosamente dinnanzi alla macchina da presa.
Nel corso dell'intervista Berruti ha anche raccontato quale sia il suo rapporto con la nudità: «Siamo nati nudi e, fintanto ci si sente a proprio agio con sé stesso, perché non bisognerebbe mostrarsi?».

Immagini: [1] [2] [3]


Dan Osborne nudo per l'Ice Bucket Challenge

Pubblicato il


C'è chi dice che l'Ice Bucket Challenge sia solo una moda o un modo di farsi pubblicità... eppure non va dimenticato come lo scopo sia quello di raccogliere fondi per la ricerca sulla SLA e di come le entrate registrate quest'anno abbiano raggiunte soglie che negli anni scorsi non apparivano neppure immaginabili. Insomma, che si tratti di moda o di pubblicità, pare che  l'Ice Bucket Challenge abbia raggiunto l'obbiettivo più importante, ossia un contributo tangibile alla ricerca.
Premesso ciò, fra i personaggi più esibizionisti che si sono prestati a rovesciarsi addosso una secchiata d'acqua gelata non è mancato il bellissimo modello inglese Dan Osborne che, all'interno del proprio video, ha pensato bene di mostrarsi come mamma l'ha fatto.
Divenuto particolarmente popolare grazie al programma televisivo "Spash" al fianco di Tom Daley (qui e qui due spezzoni della trasmissione), Osborne non è mai apparso particolarmente pudico, mostrandosi generosamente nei suoi servizi fotografici e sui social network. Evidentemente ha voluto mantenere la tradizione anche in quest'occasione...

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] - Video: [1]


Brett Hollands

Pubblicato il


Nato nell'aprile del 1971 a Toronto, in Canada, Brett Hollands vanta una carriera decennale come modello. Il suo ingresso nella scuderia della Ford Models risale al marzo del 1992 e da lì è partito un sodalizio che sta durando da più di 22 anni.
Curioso è come in rete sia pressoché impossibile trovare informazioni biografiche sulla sua vita privata (se non che oggi vive a Miami, in Florida) a fronte di una documentazione lavorativa così ricca da essere difficilmente riportabile in maniera esaustiva, basti pensare a come fra i nomi che lo hanno voluto figurino compagnie come Abercrombie & Fitch, Alexander Julian, Bacardi Island Breeze, Banana Republic, Blauer, Body Body Wear, Brooks Brothers, Disney, Gant, Gillette, Globe-Trotter, Guess, Jockey, Lab Series for Men, North 44, Perry Ellis America, Polo Sport, Rochas, Teháma, Versace Jeans Couture, Versace Sport e Wella.
È apparso sulle pagine di GQ, Level, Men's Health, Menswear, New York Magazine, L'Uomo Vogue runway Armani, Diesel, Emporio Armani, Hugo Boss, Versace e tanti altri, così come non sono mancate sue apparizioni nei cataloghi di Adidas, Avon, Bachrach e via discorrendo. Da un punto di vista fisico, è alto 189 cm, ha occhi azzurri e capelli biondo scuro.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20]


Billy Santoro

Pubblicato il


Billy Santoro nasce il 14 gennaio 1976 a Filadelfia, negli Stati Uniti. Da piccolo sognava di diventare un Wrestler Pro, ma verso i 15 anni abbandonò l'idea e si limitò a volere un lavoro che lo portasse a divenire il capo di sé stesso. Nel 1997 si laurea in business presso l'Università di Pittsburgh.
Trasferitosi a Washington (dove vive tutt'ora), il 3 settembre 2013 sposa l'attore pornografico Seth Treston. Nello stesso periodo, all'età di 37 anni, decide di debuttare nel mondo del cinema per soli adulti attraverso un film prodotto da Chaosmen. La sua performance non passa inosservata e ben presto ottiene un contratto in esclusiva con Men.com. Al suo attivo ci sono anche produzioni di SX Video, Raging Stallion, Hothouse, Jake Cruise Productions, Channel 1 Releasing, Falcon, Men at play e Lucas Entertainment (per la quale ha preso parte anche ad una scena in compagnia di suo marito).
Assolutamente versatile nei ruoli, Santoro non ha mancato di recitare in pellicole particolarmente forti. In particolar modo spiccano i ruoli da slave riservategli da Kink.com (e prodotti sotto le etichette di Bound Gods, Bound in public, Naked Kombat e Men on edge).
Dice di detestare quando i modelli non si rispettano a vicenda («Noi tutti stiamo facendo la stessa cosa: sesso gay hardcore per denaro», sottolinea) e non ha mai avuto problemi con la sua professione. Anche i suoi genitori sanno di cosa si occupa e sua madre si è detta «onorata» dal nome d'arte da lui scelto: il suo vero nome ed il cognome da nubile di sua madre.
Particolarmente attivo su Twitter, ogni giorno dedica una parte della sua giornata ai social network per rispondere alle varie domande e richieste che gli arrivano dai fan.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22]