Carlo Masi: dal cinema porno al teatro impegnato



Carlo Masi è uno dei pochi italiani ad aver sfondato nel mondo della pornografia gay raggiungendo fama mondiale. da circa un anno e mezzo, però, ha abbandonato i set del cinema hard.
«Ho un contratto in esclusiva con la Colt -ha dichiarato- Se tornerò sul set sarà con loro. Ma ora voglio capire quali altre possibilità mi dà lo showbusiness qui in Italia: il teatro, la televisione. Vediamo se è possibile sdoganarsi».
Ed è così che la scorsa primavera ha debutto ai Teatri di vita di Bologna ed ora tornerà in teatro con uno spettacolo di Samuel Beckett (il 4 e 5 settembre all'India di Roma e dal 7 al 10 a Bologna).
Nello spettacolo Carlo Masi si muoverà sul palco senza però mai pronunciare una parola, in una metafora dell'uomo alla ricerca del proprio desiderio. Ed è proprio per personificare tali sensazioni che i produttori hanno pensato ad un attore porno.
Dal canto suo Carlo non nasconde le problematiche legate al passaggio dai set dell'indurtia pornografica al teatro impegnato: «La prima difficoltà è stata quella di esprimermi davanti a un pubblico e non attraverso l'obbiettivo. Ho dovuto annullare i miei atteggiamenti carichi di erotismo a favore di movimenti più genuini e privi di malizia».
2 commenti