Twitter sblocca l'account di Fabrizio Bracconeri, ma il militante di estrema destra si fa sospendere di nuovo



Nei giorno scorsi Twitter ha provveduto a sospendere l'account di Fabrizio Bracconeri dopo la pubblicazione di alcuni messaggi di istigazione all'odio e minacce di violenza fisica. Una volta sbloccato, l'ex attore che milita tra le fila di Casa Pound e Noi con Salvini ha pensato bene di farsi bloccare nuovamente in una mezz'oretta.
Con una volgarità che ben delinea il personaggio, ha twittato: «Sono tornato merde». Poi ha aggiunto: «Probabilmente Twitter è gestito da un musulmano».
Se non è dato di sapere se abbia scritto altro, appuratile è come il suo account sia stato nuovamente sospeso. Il tutto mentre i neofascisti fanno quadrato attorno a lui e piagnucolano che l'odio sarebbe un diritto di ogni camerata oltre ad essere la loro l'unica ragione di vita.
Commenti