Vittima di omofobia alcoltella i due bulli che lo perseguitavano



Abel Cedeno, 18 anni, ha accoltellato due suoi compagni di scuola, uccidendone uno. È capitato nel quartiere Bronx, a New York. Il ragazzo ha raccontato di essere stato vittima di bullismo e che i due bulli gli tiravano matite e palline di carta in classe.
I compagni di scuola hanno raccontato che i due ragazzi continuavano a dare del «frocio» ad Abel, insultandolo e denigrandolo con termini e omofobico. La vittima di quelle offese si era rivolto più volte alla scuola, ma senza ottenere alcun reale aiuto.
«Dopo che era ricorso alla scuola più volte senza esito –ha raccontato un'amica del giovane- Abel si è sentito come se non avesse altra via d’uscita». Un’altra amica ha spiegato che i due bulli lo avevano colpito in faccia: «Ha detto che è successo perché è gay o bisex».
1 commento