La prima trilogia trans d'Italia



"Ad ogni costo", "Se Bambi fosse trans?" e "Maschio o Femmina?" compongono la trilogia di volumi scritti da Emiliano Reali allo scopo di portare a galla l'emisfero sommerso delle realtà transessuali.
«Con quali pensieri dobbiamo combattere per emergere dalle nostre variabili? Difficile dirlo e questo libro non fornisce risposte, solamente indizi educati e soffici. Non si scherza con gli intrecci emotivi, estetici e sensuali, da cui possono discendere passioni amorose e/o sessuali». Da questo parte Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia, nella sua prefazione di "Maschio o femmina?".
La proposta si basa si trame fitte e ben tessute che risultano capaci di argomentare una questione prioritaria quale l'accettazione di sé stessi nello scoprirsi diverso dagli altri, ritrovando la propria essenza. L'autore utilizza la scrittura come un atto terapeutico che, sopo essere riuscito a prendersi cura di sé stesso e ad accogliere la nuova identità, ne vuole dimostrare e condividere l'esperienza al fine di potersi prendere cura anche degli altri.
Ed è così che Bambi e i suoi amici riusciranno a vincere persino in «un paese difficile, che deve ancora superare infrastrutture mentali del Medioevo a cui si aggrappa maggiormente nel momento della paura». E poi, nel volume successivo, la vedremo lasciare Roma e il suo locale di successo per aprire un'agenzia investigativa a Milano. Lei sarà abilissima nell'aiutare le tante donne tradite a provare la doppia vita di mariti infedeli. Tornerà anche il tema della violenza, soprattutto quella delle piccole comunità dove c'è chi la tiene nel buio di camere da letto, attraverso desideri così tanto repressi da sfociare in rabbia.
Nel terzo volume, il cambiamento di Bambi coinciderà con il ritrovamento di sé stessa, divenendo il simbolo di un amore non aspetta altro che immergersi a testa alta nella realtà, portando con sé i segni della battaglia che ha vinto senza mai giungere a compromessi.
Commenti