Pietro Grasso ribadisce il suo «sì» alla stepchild adoption: «Più che un diritto, mi sembra un dovere»



“Abbiamo la necessità di riformare nel suo complesso il diritto di famiglia, che deve essere declinato al plurale. Il matrimonio deve essere un istituto unico, accessibile a tutti con il pieno riconoscimento di tutti i legami affettivi, compresi quelli delle coppie LGBT. E serve parità dei diritti anche sul piano della genitorialità”. È quanto si legge nel programma politico presentato da Liberi e Uguali.
In un'intervista rilasciata a Radio 24, il leader Pietro Grasso, ha puntualizzato il su pieno appoggio alla stepchild adoption e delle adozioni da parte delle famiglie omosessuali: «Occuparsi del figlio del partner, più che un diritto, mi sembra un dovere», ha dichiarato. «Sulla stepchild siamo sempre stati d’accordo, lo saremo ancora». E riguardo alle adozioni, afferma sia «possibile che si arrivi anche a questo, non mi scandalizzerei. Già avviene per sentenze di Stati esteri che vengono riconosciute dai magistrati. Se questo già avviene non si capisce perché non dovrebbe esserci una disposizione legislativa».
Commenti