Al comizio di Salvini spunta la bandiera dei neonazi statunitensi



Non solo rosari e vangeli. Al comizio razzista di Matteo Salvini è stata esposta anche una bandiera dei neonazi statunitensi: quattro "K" a disegnare una specie di svastica all'interno di un cerchio crociato bianco e nero su sfondo verde. Si tratta della bandiera del Kekistan, uno stato immaginario che viene usata sui social network dai gruppi neonazisti e suprematisti statunitensi. Una bandiera che sventolava tranquillamente tra quelle di "Noi con Salvini" e Salvini premier",
A sfoggiare la bandiera sono stati alcuni ragazzi che indossavano il cappellino rosso della campagna elettorale di Donald Trump e la scritta "Make America great again". Una bandiera che non è sfuggita al servizio d'ordine della Lega ma che, dopo i controlli, è stata lasciata lì come se non fosse un problema.
Una simile manifestazione si era già tenuta nel 2014, quando la Lega di Salvini si alleò a Casa Pound in un'ennesima crociata razzista dal titolo "No invasione". Ed anche questa volta in piazza c'erano anche il simbolo della fiamma tricolore del Movimento Nazionale per la Sovranità e una bandiera imperiale russa.
3 commenti