Erdoğan augura il «martirio» ad una bambina di sei anni



È nel corso di un congresso del suo partito che il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha augurato a una bambina in lacrime di diventare una «martire».
La minorenne era vestita con l’uniforme dei “berretti marroni”, le forze speciali turche che in queste settimane sono impegnate nella campagna per occupare la città siriana di Afrin. Ed è così che Erdoğan l'ha fatta salire sul palco e ha dichiatato: «Ha la bandiera turca in tasca. Se diventerà una martire, a Dio piacendo, la avvolgeremo con quella».
La bambina si chiama Amine Tiras ed ha solo sei anni. Evidentemente molto a disagio, a un certo punto ha iniziato a piangere dinnanzi ad un presidente che le augurava la morte. Una vera e propria violenza psicologica che probabilmente la segnerà per sempre.

Clicca qui per guardare il video.
1 commento