Multato per divieto di sosta l'autobus omofobo di Savarese



Gli integralisti della CitizenGo si vantano di aver infranto la legge nel portare il loro "bus dell'odio" nelle strade di Torino nonostante la revoca dei permessi dovuta alle informazioni errate che avevano incluso nelle loro richiesta di autorizzazione all'uso del suolo pubblico.
Non soddisfatti del loro delinquere a danno dei diritti dei bambini, il gruppo integralista ha pensato bene di calpestare anche le più basilari regole civili ed hanno parcheggiato il loro autobus in divieto di sosta.
Inutile sono stati i loro tentativi di dichiararsi «cristiani perseguitati» perchè ritenevano inaccettabile venisse chiesto loro di pagare i parcheggi nelle linee blu come a tutti gli altri cittadini, nessuno ha tolto loro una multa per divieto di sosta.
Si tratta presumibilmente dell'ennesima provocazione che gli integralisti tenteranno di strumentalizzare, ma ad anticipare la verità dei fatti è un video checi mostra come i vigili abbiano tentato di spiegargli che il parcheggio per gli autobus si trovava dall'altra parte dell'ingresso ai giardini.
2 commenti