Nasce Xklub.it, il fratello minore di Gaybook che è stato pensato come social riservato ai soli adulti



Ogni contesto ha le sue regole. Se a nessuno verrebbe in mente di andare al supermercato in mutande, altrettanto fuorilegge sarebbe il presentarsi col cappotto in una spiaggia nudista.
È per questo motivo che nasce XKlub.it, il fratello minore di Gaybook (ex-Gaylands). Se nel sito padre vigerà la regola del dibattito educato e composto come si conviene ai tradizionali social network, nella sua declinazione per soli adulti verranno meno quei filtri sociali che impongono un certo pudore e si potrà parlare di temi e condividere immagini che vadano ben al di là della sirenetta di Copenaghen che venne censurata da Facebook perché priva di reggiseno.
A gestire la nuova realtà troveremo gli stessi ideatori di Gaybook, i quali si impegneranno a garantire un ambiente moderato che garantisca il rispetto delle regole e un ambiente accogliente verso tutti.
Commenti