Pasqualato torna a usare risorse destinate ai bambini autistici per le sue crociate integraliste



La Veneto Autismo Onlus è una associazione che attinge da fondi pubblici che sarebbero destinati ai bambini autistici, anche se pare davvero difficile comprendere come in tali scopi possano rientrare la loro promozione di fantomatiche "cure" dell’omosessualità o la sponsorizzazione di "scuole paritarie" quale risposta alla loro contrarietà all'educazione al rispetto delle differenze.
Se si osserva poi come quella sedicente associazione risulti una impresa messa in piedi dai coniugi Maria Chiara Nordio e Nicola Pasqualato, ossia due tra i più feroci proseliti di Mario Adinolfi, l'impressione è che si sia dinnanzi a chi ha semplicemente messo a frutto l'autismo di uno dei loro figli quale strumento per ottenere sgravi fiscali mentre si opera a sostegno della loro personale carriera politica all'interno del partito integralista di Adinolfi. In fondo lei è la tizia che affianca Gianfranco Amato durante i suoi comizi Facebook, nonché l'ideatrice di libretti di promozione omofoba destinati ai bambini. Lui è è l'esponente del Popolo della famiglia di Treviso che voleva vietare lo yoga perché ritenuta una «disciplina satanica e pericolosa per la salvezza dei bravi cristiani».
L'ultima vergogna promossa dalla Veneto Autismo Onlus è un'evento religioso tenutosi lo scorso novembre, dal titolo: "No Halloween, siamo cattolici". Si tratta di una manifestazione palesemente confessionale organizzata insieme alla fraternità sacerdotale San Pio X, più conosciuta come i lefebvriani. Si tratta del gruppo di estrema destra che celebrò il funerale del capitano nazista Eric Priebke e che figura come la comunità religiosa di riferimento di Forza Nuova , nonché la comunità scomunicata da Giovanni Paolo II in cui il caporedattore di Provita Onlus (e figlio del leader forzanovista) è stato un seminarista ordinato accolito ed esorcista.
Se non pare costituire reato come Pasqualato e consorte simpatizzino per i gruppi di estrema desta, doveroso sarebbe domandarsi se lo sia anche il loro uso a scopi personali di una "onlus" che nelle sue finalità viene presentata come una realtà che dovrebbe occuparsi di bambini autistici. Ma che centra l'autismo con una crociata integralista contro la festa di Halloween?

Clicca qui per guardare la locandina.
1 commento