Costanza Miriano: «Le unioni civili portano sfiga»



Costanza Miriano dichiara che «le unioni civili portano sfiga» e che la sua asserzione sarebbe un «dato di fatto empirico».
Se il voler credere alla sfortuna è di per sé sintomo di profonda ignoranza, petetico è come l'ossessione della fondamentalista contro i diritti dei gay la portino sempre e comunque ad avere un chiodo fisso nella mente. Il suo unico scopo nella vita pare sia quella di garantire discriminazione e infelicità, possibilmente entrando nelle scuole per indottrinare i bambini a ritenere che l'amore e la tolleranza sarebbero sgraditi ad un Dio che odierebbe i figli se non propensi alla sottomissione della donna.

Di seguito il surreale messaggio scritto dalla fondamentalista a cui lo stato garantiva un salario pubblico pagato dalla collettività:



Pare anche inutile sottolineare che i problemi di Renzi erano assai distanti da diritti che all'italiano medio non interessano, tant'è che il voto mostra una vittoria della paura del diverso e del desiderio di costruire alte mura con cui chiudersi al mondo.
Un concetto semplice ed evidente, forse troppo complicato per chi vive un'ossessione basata sul volersi interessare unicamente a ciò che gli altri fanno tra le lenzuola.

E se le unioni civili portassero «sfiga», cosa si potrebbe dire di quella sua ideologia che ad Adinolfi ha portato lo 0,6% di voti? Non sarà che l'omofobia porti molta più sfiga?
1 commento