Ermal Meta contro l'omofobia



È commentando alcune fan-art in cui lui e Fabrizio Moro sono stati rappresentato in salsa gay che Ermal Meta ha voluto precisare di non sentiesi minimamente offeso perché «l'omosessualità non è qualcosa da cui difendersi». Ora, tornando sull'argomento, ha aggiunto:

L’omosessualità così come la cultura mettono in discussione un ordine incancrenito delle cose. Nel medioevo si mandavano a morte coloro che dicevano che la terra non fosse piatta, oggi si ammazza un ragazzo perché è gay. L’amore, come l’ignoranza, ha molte forme. Rispetta. Vivi.
Commenti