Il governatore del Kentucky sostiene che la fondamentalista Kim Davis sia di «ispirazione per i bambini».



Kim Davis è la fondamentalista cristiana che violò la Costituzione degli Stati Uniti d'Amarica negando i certificati matrimoniali ai gay perché sosteneva che i loro matrimonio fosse vietato dal suo Dio. Un Dio che però pare lei sostenesse non avesse nulla in contrario riguardo ai suoi tre divorzi e quattro matrimoni.
Ora il governatore del Kentucky, Matt Bevin, afferma che la fondamentalista Kim Davis debba essere ritenuta «una fonte di ispirazione per i bambini».
Diventata un personaggio celebre fra i fondamentalisti anti-gay, Kim Davis ha recentemente viaggiato anche in Romania per offrire il suo appoggio ai gruppi cristiani che chiedono che le famiglie gay siano rese incostituzionali ed immeritevoli di diritti civili. Il suo viaggio è stato finanziato dall'estrema destra del Liberty Counsel.
Dal canto suo Bevin ha elogiato la signora Davis, sostenendo «verrà ricordata per la sua audacia e convinzione» nel «sapere che aveva ragione». La Costituzione sostiene il contrario.
Il governatore sostiene che che la presunta "libertà religiosa" debba prevalere sui diritti di cittadini e che chiunque nomini Dio abbia il diritto di violare le leggi a danno del prossimo.

____________
Nella foto: Kim Davis (a destra) posa con il suo ultimo marito e con Matt Bevin, il governatore del Kentucky.
1 commento