L'omofobia uccide. Rain Arcigay Caserta propone una serata di sensibilizzazione



«Il diabete, l'obesità e le malattie metaboliche e cardiovascolari sono le patologie più diffuse in Occidente, dove si può affermare che la Sindrome Metabolica sia la prima causa di morte diretta». Lo afferma Gianuario Cioffi, delegato alla Salute della onlus Rain Arcigay Caserta. «Le popolazioni che subiscono uno stress psico-sociale causato da meccanismi di discriminazione, come LGBT o migranti, sono esposte alla Sindrome Metabolica perché, a causa di questo 'minority stress' (stress psicologico correlato all'essere minoranza), incorrono in fattori di rischio come il fumo di sigaretta, una dieta non equilibrata, ridotto accesso all'assistenza sanitaria».
In altre parole, il dover subire quotidianamente gli insulti dei vari mario Adinolfi, il sentirsi etichettare come pedofili da Benedetta Frigerio o il dover temere che Salvini possa davvero cancellare ogni diritti civile alla propria famiglia sono elementi che causano la morte e che accordano la vittima a chi subisce queste persecuzioni. Ancor più se l'integralismo organizzato dovesse riuscire a mettere le sue mani sulle scuole, privando i bambini da qualunque protezione qualora siano i loro stessi genitori a renderli vittime di violenze e di bullismo.

Per far conoscere il problema l'associazione ha deciso di organizzare una serata di sensibilizzazione e prevenzione, a partire dall'incontro di martedì 13 marzo alle 19.00 (presso la sede in Via Verdi n. 15, Caserta). Durante la serata sarà proiettato "Insula", un cortometraggio con Ambra Angiolini e Francesca Inaudi, che parla della vita quotidiana di una giovane donna diabetica.
Christian Coduto, che per Rain cura la rassegna cinematografica CinePride, lo descrive così: "È un filmato molto intenso perché ci mostra come la nostra vita quotidiana possa essere caratterizzata da momenti emotivamente forti e nel giro di breve tempo vedere la situazione rassenerarsi, come chi è diabetico sotto terapia insulinica sa benissimo. La protagonista è una donna diabetica di tipo 1, Francesca Inaudi, che si ritrova da sola in casa quando, dopo aver assunto insulina senza essersi accertata di avere cibo a disposizione in casa, va incontro ad una crisi ipoglicemica: ad aiutarla per telefono con la propria voce sarà il suo medico interpretato da Ambra Angiolini"
Commenti