Quando il realismo della scena spoglia gli attori di Broadway



Si intitola "Take Me Out" ed è una commedia del 2002 scritta dal drammaturgo americano Richard Greenberg. Originariamente allestita da Donmar Warehouse al Public Theatre di Londra, lo spettacolo è stato presentato in anteprima Off-Broadway il 5 settembre 2002 ed ha debuttato a Broadway il 27 febbraio 2003 presso il Walter Kerr Theatre.
Gran parte dello spettacolo è ambientato negli spogliatoi di una squadra di baseball professionista e, pertanto, propone un cast tutto maschile che esplora temi di omofobia, razzismo e mascolinità nello sport. Il personaggio principale è Darren Lemming, un giocatore di baseball all'apice della sua carriera che decide di fare coming out con i compagni di squadra. Molti dei suoi compagni lo accettano, altri no.
A non passare inosservato è anche il realismo di alcune scene, nelle quali gli attori si trovavano nudi sul palco o sotto delle docce esattamente come avrebbero fatto in un vero spogliatoio. E sono gli statti del pubblico ad essere sopravvissuti per anni sul web  a testimonianza di quello spettacolo. Ancor più se si considera come gli attori coinvolto fossero tutti di fama affermata. Tra loro Daniel Sunjata, Neal Huff, Denis O'Hare, Frederick Weller, Kevin Carroll, David Eigenberg (che qualcuno ricorderà per Sex and the City), Gene Gabriel, Robert M. Jimenez, Joe Lisi, Kohl Sudduth e James Yaegashi.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] - Video: [1]
3 commenti