Emilia-Romagna. Registrati altri due figli di famiglie arcobaleno



Per quanto Gandolfini e Pillo si prodighino per rendere orfani i figli delle coppie omogenitoriali, si consolida la prassi di far prevalere i diritti dei bambini all'odio dei fondamentalisti. Dopo Torino, anche in Emilia-Romagna sono stati registrati i figli di due coppie lesbiche da parte dell'anagrafe dello stato civile.
Ad Alfonsine, una 28enne e una 31enne hanno potuto trascrivere l'atto di nascita della figlia nata in Spagna. A Bologna, il sindaco Merola ha firmato il certificato di nascita di una bambina nata in Italia, quindi priva di un documento estero utile a rafforzare la richiesta.
1 commento