#GF15. Il camerata Luigi Favoloso si ritira secondo copione, ma la D'Urso lo squalifica per una maglietta sessista



Da giorni, tutte le trasmissioni Mediaset legate al Grande Fratello ripetevano ossessivamente che il camerata Luigi Favoloso fosse affranto per l'abbandono della sua Nina e volesse uscire dalla casa. Se gli spettatori de daytime non avranno avuto la medesima sensazione nel vedere come si sia vantato di aver fatto sesso con due concorrenti e di essere in procinto di riuscire a chiudere con una terza, in un copione che pareva già scritto l'esponente di CasaPound ha annunciato il suo ritiro.
Poco dopo, Barbara D'Urso gli ha comunicato che è anche stato squalificato. La conduttrice ha dichiarato: «Le immagini non andranno in onda, ma prenderemo dei provvedimenti seri. Luigi ha preso una maglietta bianca e con un rossetto ha fatto una orrenda scritta sessista, ha indossato la maglietta, l'ha tenuta addosso, poi si è pentito ma ormai era troppo tardi. Luigi ti vieto di raccontare questa scritta, è come una bestemmia per me. Quindi il Grande Fratello insieme a me ha deciso di squalificarti».

Molto squallido è stato il proseguo. Il camerata ha trovato Nina Moric ad attenderlo dietro alla porta rossa e lei gli ha comunicato di aver perso il figlio che aspettava da lui. La D'Urso ha chiesto spiegazioni e l'esponente di CasaPound le ha risposto: «Sì, Nina aspettava un figlio da me era incinta di quattro mesi. Poi è arrivata una telefonata degli assistenti sociali, lei è svenuta ed ha avuto un abortito».
Commenti