Gli integralisti non hanno dubbi: Picachu rende transessuali i bambini



Gli integralisti cattolici offrono pensieri costantemente piegati allo scopo che vogliono raggiungere. Se l'Inghilterra tutela ii bambini e prevede che il diritto ad una morte dignitosa debba essere garantita anche a chi ha genitori che avrebbero voluto cercare di prolungare la sua agonia, li troviamo tutti in fila a raccontarci che l'Italia dovrebbe bloccarsi per concedere cittadinanze onorare a quel singolo bambino inglese che serve ai loro fini politici. Ma se ogni anni ci sono 60 bambini italiani che hanno bisogno di essere protetti dalla loro furia, ecco che ci vengono a raccontare che bisognerebbe dare spazio solo ai bisogni delle maggioranze.
Citando il solito giornale di estrema destra, criticano chi promuove la tolleranza verso le minoranze mentre si dimenticano di osservare quanti sforzi investa il fondamentalismo cattolico nel creare quell'odio tangibile che richiede tali interventi.
Da prassi l'identità di genere viene ribattezzata con quel termine coniato dal fondamentalismo cattolico che poi nega quell'associazione se messa dinnanzi elle prove scientifiche, ma ciò dev'essere fatto dato che l'estrema destra di Matteo Salvini e di Giorgia Meloni hanno puntato molto sull'omofobia. Ed importantissimo per la propaganda integralista è anche il tentativo di sostenere che le persone transessuali abbiano "un disturbo" in modo tale che il cattobigotto si senta legittimato nel suo disprezzo.

Ed è così che su Twitter troviamo messaggi come questo:



Se il secondo commento potrebbe sembrare ironico, il fatto che il profilo riporti innumerevoli immagini sacre e vari messaggi inneggiati al cattolicesimo radicale può far temere che l'autrice sia davvero convinta di ciò che ha scritto.
2 commenti