I leghisti scrivono a Salvini e gli promettono che provvederanno loro ad uccidergli la Boldrini e Saviano



Dopo aver passato anni ai aizzare i propri seguaci contro Laura Boldrini, Matteo Salvini ha aggiunto Saviano alla lista dei personaggi a lui  sgraditi da bullizzare sui social network. D'altra parte lui cerca voti promettendo che impedirà i salvataggi in mare, quindi non poteva tollerare una Boldrini che rispettava i diritti imani e applicava le leggi che Salvini ha firmato mentre era assenteista a Bruxelles. E su un Saviano, critico verso le sue politiche, si dice si debba togliere la scorta a chi combatte le mafie dato che non tace come la Lega vorrebbe.
È dunque nel nome del ministro degli Interni che i leghisti scrivono a Salvini dicendosi pronti ad uccidere Saviano e la Boldrini. E non è un bel segnale che qualcuno scriva al capo della polizia per dirgli che si occuperanno di freddare i dissidenti.





4 commenti