Le lobby anti-gay hanno così paura del Pompei Pride da aver diffuso vergognose fake-news



È Monica Cirinnà a denunciare una campagna di disinformazione messa in campo dalle lobby anti-gay contro il Pompei Pride:

Il Pompei Pride fa così tanta paura che qualcuno sta diffondendo le seguenti fake-news:
1) il Pride si fa a Sorrento.
2) il Pride è annullato poiché l’asfalto non regge i carri.
3) ci sarà un carro di Drag queen vestite da Madonna di Pompei.
TUTTO FALSO

Da mesi il fondamentalismo cattolico e i partiti di estrema destra stanno cercando di fomentare odio contro la manifestazione attraverso la strumentalizzazione del santuario della Madonna e il loro sostenere che Dio odierebbe l'amore e benedirebbe l'odio omofobico.

Nel frattempo è Il Mattino a sostenere che il vescovo della città avrebbe lanciato un «monito» ai partecipanti dicendo loro: «Siate sobri».
Se non si capisce con quale diritto un vescovo dovrebbe mettere becco in una manifestazione civile, il suo invito appare come l'ennesimo affronto alla dignità umana in un tentativo di incoraggiare assurdi pregiudizi fra i fedeli. Sarebbe come se ad ogni ordinamento sacerdotale si andasse dai giornalisti ad invitare i nuovi preti a non molestare sessualmente i minori...
2 commenti