Ancora truffe agli italiani da parte di esponenti dei partiti populisti



Non saranno i 49 milioni di euro che la Lega ha sottratto agli italiani, ma non sono certo spiccioli quelli che sarebbero stati indebitamente intascati da Giuliano Castellino, leader di Forza Nuova, promotore del movimento "Roma ai romani" ed organizzazione di manifestazioni anti-immigrati.
Tra una ronda e un presidio contro gli stranieri, aveva fondato alcune rivendite per celiaci che nel solo 2017 avevano incassato 1 milione e 349mila euro di rimborsi regionali. Secondo il procuratore aggiunto Paolo Ielo e il pm Alberto Pioletti, quei rimborsi sarebbero stati ottenuti presentando buoni contraffatti. In alcuni casi semplici fotocopie con lo stesso codice a barre. Ci sarebbero state anche incongruenze tra il codice fiscale e l'età dei pazienti indicate nei registi, timbri e numerazioni erano difformi da quelli originali, l'inchiostro era di colore diverso e in alcuni casi c'era la firma di una dirigente che non era più in servizio dal 2015.
I pazienti celiaci indicati hanno disconosciuto le loro firme e si scopre che le srl di Castellino hanno un capitale sociale di un euro.
Poi si andava in piazza a dire che gli stranieri rubano i soldi degli italiani.
2 commenti