È morto Tab Hunter, la leggenda del cinema anni ’50 che fece coming out nel 2005



Si è spento, a 86 anni, l'attore Tab Hunter. Leggenda del cinema anni ’50, prese parte a numerosi film e serie televisive.
All'età di 15 anni abbandonò la scuola per entrare nella Guardia Costiera, dalla quale fu però congedato per aver mentito sulla propria età. Decise così di tentare un debutto cinematografico attraverso un ruolo minore nel film drammatico Linciaggio (1950) di Joseph Losey. L'aspetto attraente e il fisico atletico gli consentirono di ottenere ben presto nuovi ruoli in L'isola del peccato (1952), Il segreto del Sahara (1953), Ritorno all'isola del tesoro (1954) e La belva (1954).
La definitiva consacrazione giunse prima con un episodio della serie televisiva Climax! (1955), in cui Hunter interpretò il ruolo di Jimmy Pearsall, sfortunato giocatore di baseball dei Red Sox di Boston che fu costretto ad abbandonare i campi a causa di un esaurimento nervoso.
Per 35 anni Hunter ha vissuto al fianco del produttore Allan Glaser, ma gli studios gli imposero una relazione fittizia con Natalie Wood al fine di porre a tacere le voci che circolavano su alcuni giornali scandalistici. Ai tempi, infatti, l'omosessualità avrebbe potuto stroncare anche la più promettente delle carriere.
Tab Hunter ha fatto coming out solamente nel 2005, ovvero dopo 50 anni di carriera, nella sua autobiografia intitolata "Tab Hunter Confidential: The Making of a Movie Star".
La sua storia e il suo amore proibito diverranno ben presto un progetto cinematografico grazie ad J.J. Abrams e Zachary Quinto.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8]
Commenti