Esce oggi l'album di Valerio Lysander, We Are Like Colored Moths Towards The Sunlight



Esce oggi il primo album firmato da Valerio Lysander, dal titolo "We Are Like Colored Moths Towards The Sunlight".
Il progetto ha potuto vedere la luce grazie ad un crowdfunding che ha coinvolto tutti i suoi fan, permettendo una raccolta auto-prodotta di canzoni autografe a quattro anni di distanza dall'EP di debutto di Valerio e dall'uscita di cinque singoli (due dei quali trasmessi da BBC Radio).
Registrato in diversi studi e location tra Londra e Roma, incluso l'appartamento di Valerio, l'album fonde il cantutorato folk e pop con arrangiamenti orchestrali e musica classica. Le 13 tracce hanno reminescenze di Regina Spektor, Fiona Apple, Rufus Wainwright e Sufjan Stevens. Il contenuto tematico si concentra sulle battaglie e difficoltà che incontriamo mentre seguiamo le nostre passioni, amori, sogni, che sia nelle relazioni, nella ricerca della propria identità, nella carriera o nella società. Proprio come falene verso le fiamme della felicità.

L'album si apre con "The Moon", un inno orchestrale dinamico e ottimista che esplora l'incomprensione e i fraintendimenti verso persone che riteniamo diverse da noi.
La traccia è seguita da "Feathers", una canzone che parla delle lotte per mantenere le relazioni a lungo termine in una società moderna, vivendo nella paura di perdersi. "If You Were Me You Would Be" è una canzone umoristica che vuole dare l'idea della vita di un musicista indipendente nel business musicale attuale in cui il pubblico ha perso la comprensione del valore economico della musica.
Ed ancora, "A Little Fast" è un brano malinconico con violoncelli e corni francesi ispirata liricamente a The Great Gatsby.
La tracklist prende una nuova svolta con "The Prince", in cui Valerio canta la consapevolezza di come il successo non sia una cosa facile da raggiungere. Potente e ottimista, la canzone contiene reminiscenze di Beirut ed echi di tamburi tribali, con complesse progressioni di accordi e armonie.
Dopo la realizzazione di "The Prince", "Comme une Riviere" si pone come una pausa musicale in cui un arrangiamento minimalista di pianoforte accompagna testi francesi sulle difficoltà di muovere i primi passi verso i nostri sogni.
"Cotton", un'intima e lussureggiante canzone notturna sulla libertà dell'autodifesa e sull'abbandono delle etichette-. Ed ancora "Ryan" è un inno pop divertente e ottimista che potrebbe risuonare tra gli utenti di Tinder. La canzone è stata in precedenza presente su BBC Introducing ed è seguita da "I'm Screwed", una canzone sfacciata su come prendere qualcuno per noia, influenzato dalla tradizionale forma musicale italiana "stornello" tipica di Roma.
"Little People" è una canzone entusiasmante sul non dimenticare il proprio scopo mentre ci si sforza di raggiungere il successo, tentando di continuare a inseguire il vero significato della vita. Un fallito tentativo di una canzone natalizia, trasformato in una canzone sulla realizzazione della morte che alla fine arriva indipendentemente da quanti ci si preoccupi dei nostri dolori è "Fools".
"Hymn", brano solista di piano e voce in cui Valerio riassume i temi dell'essere fedeli a se stessi e di come poter apprendere dalle difficoltà. "Le Stelle De Lu Cielu" è un arrangiamento vocale di una canzone tradizionale della campagna di Roma, a cui Valerio ha aggiunto un nuovo versetto dedicato a sua madre, scomparsa nel luglio 2017.

I brani possono essere ascoltati sul canale SoundCloud di Valerio Lysander e su Spotify.

Video: [1] [2] [3]
Commenti