Mario Adinolfi inneggia a Ronaldo alla Juve. Il suo partito paragonava i suoi figli a cani



Mario Adinolfi non perde occasione per ostentare come la sua propaganda sia mero orientata al profitto personale. Capita così che quello stresso personaggio che organizzava picchietti all'esterno dall'Ariston per chiedere che ad Elton John fosse vietata la possibilità di esibirsi in quanto padre di due figli avuti mediante gpa, è lo stesso personaggio che oggi inneggia all'acquisto di Cristiano Ronaldo da parte della Juventus. Dato che lui farebbe qualunque cosa pur di veder vincere la sua squadra di calcio, ecco che d'un tratto non gli importa nulla di come Ronaldo abbia avuto tre figli mediante gpa:



Dinnanzi a chi gli fa notare come i suoi festeggiamenti neghino qualunque parola di condanna abbia vomitato negli ultimi anni contro Tiziano ferro o Elton John, Adinolfi se ne esce dicendo che lui è+ capace di scindere i fatti: se qualcuno fa vincere la sua squadra allora va bene, altrimenti bisogna demonizzarlo nel nome della sua convenienza politica:



Peccato che nel dicembre del 2017 fu proprio il partito di Mario Adinolfi a non «scindere» nel suo vomitare insulti contro il calciatore, sostenendo avesse «acquistato tre figli manco fossero cuccioli di cane»:

4 commenti