Ambasciata espone la bandiera rainbow durante il Madrid Pride. Per Fratelli d'Italia è «vilipendio»



Essere omofobi e vantarsene. È questa la linea politica decisa da Fratelli d'Italia nella loro costante opposizione a qualunque riconoscimento ai diritti lgbt.
A quanto si evince dai documenti ufficiali, la priorità del senatore di Giampietro Maffoni (Fratelli d’Italia) è quella di impedire l'esposizione di bandiere rainbow in occasione dei pride. Non lo preoccupa la disoccupazione o la povertà, ma la mancata discriminazione delle comunità su cui si concentra l'omofobia del suo partito.
In un’interrogazione parlamentare presentata il 25 luglio scorso, il senatore di Giorgia Meloni attacca l'ambascuata di Madrid e l’ambasciatore Stefano Sannino perché ritenuti "colpevoli" di aver esposto la bandiera rainbow unitamente alla bandiera italiana ed a quella europea in occasione del Madrid Pride.
Maffoni ipotizza addirittura l'ipotesi di vilipendio alla bandiera italiana, perché «in merito alla possibilità da parte di Comuni di esibire le bandiere arcobaleno, l'Ufficio del cerimoniale della Presidenza del Consiglio dei ministri ha statuito, in forma puntuale, sul suo sito internet che “non si può esporre il vessillo rappresentativo del movimento omosessuale al fianco della bandiera nazionale o europea perché i vessilli e le bandiere dei movimenti non hanno il rango istituzionale che compete alle bandiere ufficiali e quindi non si possono mescolare senza ledere la dignità della bandiera nazionale tutelata dalle norme».
Maffoni chiede così che l'ambasciatore sia punito: «Nel palesato caso di violazione delle disposizioni di legge, quali provvedimenti il Ministro in indirizzo intenda adottare per sanzionare la condotta dell'ambasciatore a Madrid, fortemente lesivo dell'immagine e della dignità della bandiera italiana, tanto più tenuto conto che i fatti si sono svolti in un Paese estero e sono ascrivibili ad un funzionario di altissimo livello».
Se queste sono le sue priorità, evidentemente in Senato ci dev'essere davvero poco lavoro da svolgere dato che si ha del tempo da perdere dietro a simili stupidaggini.
2 commenti