Ancora insulti contro le famiglie gay dalle organizzazioni omofobe



Forse qualcuno dovrebbe spiegare a Filippo Savarese come nascono i bambini. Perché qui i casi sono due: o vive in una profonda ignoranza, oppure esprime una profonda malafede nel deridere pubblicamente le famiglie che sono al centro del suo costante attacco.
L'ultima porcata pubblicata dalla sua setta di promozione all'odio è questa:



Pare evidente come la dialettica di Savarese sia in linea con i partiti che vuole promuovere: nulla è per costruire qualcosa, ma tutto è contro qualcuno. Lui non ci sta a far vivere serene le famiglie altrui mentre esige che nessuno possa mettere becco nella sua, nonostante si potrebbe tranquillamente mettere facilmente in discussione il fatto che un genitore integralista non debba essere ritenuta la peggior sciagura che possa toccare ad un minore. E riguardo alle sue semplificazioni populiste, forse bisognerebbe fargli osservare che mai potrà assistere ad un parto della famiglia di Massimo Gandolfini dato che il suo compagno di omofobia vive un matrimonio sterile (motivo per cui si è procurato una qualche manciata di bambini mediante adozione). Se ciò che non comprende un parto va insultato, perché Savarese non inizia ad insultare Gandolfini o Fiani al posto di importunare persone per bene? Se invece è solamente una scusa per creare odio contro le famiglie gay, ancora una volta avremmo conferma dell'ideologia d'odio che muove questa gente.
Non meno grave è come questa gente ami fingere di non sapere che i gay non sono sterili e che molti hanno avuto figli da precedenti relazioni. Ma ogni commento decade davanti all'ovvio: chi mai ha detto che per essere famiglia serva accedere alla procreazione? Il fatto che lui lo sostenga non significa che sia vero, soprattutto visto che la legge parla chiaro.

Surreali sono poi i commenti, con chi rimpiange i tempi dell'Inquisizione, chi insulta e chi chiede l'arresto di chiunque doni ovuli. Il tutto citando Dio o bullandosi di come loro possano avere figli anche se simili parole paiono mettere on dibbio le loro capacità genitorialità:





__________
Nella foto: il durettivo della Manif pour tous (nonché tutti dioendenti della CitizenGo di Arsuaga) in compagnia del senatore leghista Pillon in un comizio contro le famiglie gay.
4 commenti