Cambia sesso, ma la scuola non gli rilascia il diploma col nuovo nome per l'iscrizione all'università



Ha studiato e si è diplomato presso l’istituto alberghiero di Velletri, ma i suoi sforzi sono stati invalidati da una scuola che si rifiuta di rilaciargli la documentazione con il nome scelto dopo il suo cambio di sesso. L'immediata conseguenza è che il ragazzo transessuale non potrà iscriversi all'università.
Erano già anni che la segreteria dell'istituto era a conoscenza della sua transizione e il vicepreside gli aveva assicurato che non ci sarebbero stati problemi di fronte alla sentenza del giudice per il cambio dell'anagrafica. Ma, a quasi un anno di distanza, l’istituto non ha ancora rilasciato alcuna certificazione perché «dicono che quando mi sono diplomato avevo ancora il mio vecchio nome».
In difesa del ragazzo è intervenuta l'avvocatessa Cathy La Torre, la quale ha confermato che «un istituto scolastico che si rifiuta di cambiare il nome sul diploma in presenza di una sentenza esecutiva non sta dando esecuzione a un ordine dell'autorità giudiziaria. Il mancato ottemperamento di un provvedimento dell'autorità è un reato penale».
2 commenti