Denver. Bimbo di otto anni viene spinto al suicidio dal bullismo omofobico



Il bullismo omofobico è tornato ad uccidere. L'episodio ha avuto luogo a Denver, in Colorado, dove un bambino di soli 9 anni si è suicidato dopo aver subito quattro giorni di bullismo in una scuola pubblica a seguito del suo coming out.
Leia Pierce, madre di Jamel Myles, ha spiegato che il figlio le aveva detto di essere gay durante l'estate e che voleva andare a scuola per dire ai suoi compagni che era orgoglioso di esserlo.
4 commenti