Il Senato della California approva una proposta di legge per la totale messa al bando delle cosiddette "terapie riparative"



Il Senato della California ha approvato il progetto di legge che classifica le fantomatiche "terapie riparative" dell'omosessualità tra le pratiche fraudolente.
La norma dovrà ora passare da un'altra votazione presso l'Assemblea e, se approvata, implicherà che chiunque cercherà di offrire una "terapia di conversione" potranno essere denunciato dai pazienti. La legge attualmente in vigore già rende illegale fornire tali pratiche ai minori ma, se la norma verrà approvata, diventerà illegale anche nel caso di adulti.
L'iter ha dunque previsto un primo passaggio che difendesse i bambini dai genitori fondamentalisti che sulla base di pregiudizi erano pronti ad obbligarli a sottoporsi a vere e proprie torture psicologiche, ora tenterà di impedire che anche gli adulti vittima dell'odio integralista possano farsi del male.
Commenti