Il tifo da stadio per Salvini e Di Maio ai funerali di stato e l'obra di una claque organizzata di attivisti



Mentre emerge che l'allarme sulle condizioni del Ponte Morandi era stato dato lo scorso luglio ed è rimasto inascoltato per 27 giorni, crescono i timori sul fatto che la presunta ovazione da stadio per Di Maio e Salvini durante i funerali di stato possa essere stata organizzata.
Le urla hanno avuto origine da un folto gruppo piazzato in prossimità della passerella, composta da gente festante che non appariva particolarmente addolorata per i caduti. Inoltre Rocco Casalino (il gieffino che si occupa dell'ufficio stampa pentastellato) ha inviato comunicati stampa per segnalare le ovazioni mentre erano ancora in corso i funerali.
Data la visibilità mediatica che l'evento avrebbe ottenuto, il sospetto che abbiano organizzato una claque di attivisti è forte. Se così fosse, saremmo già oltre gli schemi propagandistici dei peggiori regimi.
11 commenti