Un medico francese propone di "guarire" l'omosessualità con l'omeopatia



In Svizzera, un medico francese propone di "guarire" l'omosessualità con l'omeopatia. Sul suo sito propone anche trattamenti omeopatici contro la gelosia e la masturbazione.
Il soggetto in questione è il dottor Jean-Yves Henry, un medico francese che vive in esilio in Svizzera. Nonostante la Francia abbia l'omosessualità viene rimossa dall'elenco delle patologie psichiatriche nel 1981, lui sostiene che «l'omosessualità non è una patologia ma un sintomo particolare ed una scelta di vita dei pazienti border-line». Sul suo sito elenca vari «sintomi» e propone trattamenti a base di erbe.

Le posizione ascientifiche del medico hanno ovviamente sollevato grandi proteste, osservando come il tentare di patologizzare l'omosessualità o il volerla spacciare per «una scelta» siano stupidaggini che alimentano l'odio omofobico e lo stigma sociale. Inoltre numerosi studi ha dimostrato come il tentativo di modificare l'orientamento sessuale naturale delle persone sia una violenza che non porta a risultati provati e che espone le vittime ad un incremento del rischio di atti autolesionisti e di suicidi.
In Italia è Mario Adinolfi, Costanza Miriano, La Nuova Bussola Quotidiana e Provita Onlus a farsi promotori di quelle violenze attraverso una propaganda ascientifica confezionato per un pubblico selezionato sulla base dell'omofobia.
Commenti