Caserta. Lo stabile sequestrato alle mafie diventa un rifugio per gay cacciati da casa



Grazie ad Rain Arcigay Caserta onlus, è in una villa sequestrata alle mafie che a Castel Volturno (Caserta) ha aperto i battenti un rifugio per l'accoglienza temporanea di gay allontanati dalle proprie famiglie in virtù del loro orientamento sessuale.
L’obiettivo è quello di rispondere al frequente fenomeno della discriminazione e dell'allontanamento forzato della casa familiare in seguito al coming out, così come all'accoglienza di chi fugge dalle persecuzioni legate al proprio orientamento o identità sessuale nel Paese natio.
1 commento