Ragazza africana salva la madre, la Meloni sciacalla la storia citando la nazionalità solo per chi compie crimini



In Italia si contano centinaia di femminicidi l'anno compiuti da maschi italiani. Eppure sembra che la signora Giorgia Meloni si accorga del fenomeno solo quando può sciacallare una storia che coinvolge uno straniero.
Facendo attenzione ad etichettate le persone in base all'origine etnica, è proponendo generalizzazioni razziste che scrive:



Tragicomico è come la signora Meloni paia non rendersi conto di come la sua contrarietà allo ius soli abbia tatto sì sì che a denunciare i fatti sia stata una ragazza africana. Eppure la nazionalità viene citata solo contro chi commette crimini e non per la coraggiosa ragazza africana che sfata gli stereotipi razzisti che Fratelli d'Italia cerca di promuovere.

Se poi a tentare di fare la morale è una fondamentalista che ha partecipato al "family day" di Gandolfini per promuovere un'idea di famiglia patriarcale in cui la donna è tenuta alla sottomissione, l'impressione è che i suoi slogan siano privi di senso dato che alcuni suoi elettori sognano di poter inporre il velo alle donne.
1 commento