Arriva in Italia Butterfly, il drama su una bimba trans



Si intitola "Butterfly" ed è una miniserie televisiva che arriverà a dicembre su Fox. Smentendo gran parte dei loghi comuni proposti dal fondamentalismo anti-gay, è attraverso una storia vissuta che la serie propone il racconto di una famiglia alle prese col percorso di cambio di sesso del figlio 11enne.
I tre episodi, da 55 minuti ciascuno, affrontano la complessa storia di una famiglia che si è trovata d over affrontare la richiesta di avviare il processo di cambio di sesso da parte del figlio, che fin da piccolissimo aveva le idee molto chiare sul fatto di sentirsi una bambina intrappolata in un corpo maschile.

«Il tema della disforia di genere e dei transgender è già stato affrontato da documentari o serie tv come Transparent -spiega Luca Bersaglia, director entertainment channel di Fox- ma se penso a Butterfly più che a Transparent lo associo a This is us, non è un transgender drama ma un family drama».
Lo sceneggiatore Tony Marchant aggiunge: «In Gran Bretagna c’è una sorta di isteria che dipinge la transazione come un processo molto semplice: i bambini manifestano questa esigenza e i genitori lo accettano. Invece è un processo molto travagliato. Per raccontare questa storia e questa evoluzione ho fatto molte ricerche, perché mi sentivo una grande responsabilità addosso. Mi ha aiutato una associazione che aiuta le famiglie ad affrontare questo percorso e una clinica che segue questi bambini. Hanno un approccio fluido, non binario, permettono al bambino di esplorare la loro identità».
Commenti