Costanza Miriano insulta i giovani che contrastano la propaganda omofoba di Provita Onlus



Quando non è impegnata ad andare per oratori ad indittrinare le bambine sul fatto che lei si dica certa che bruceranno all'Inferno se oseranno fare sesso sicuro, la signora Costanza Miriano non si risparmia dall'insultare quei giovani che contrastano il suo odio e i vomitevoli manifesti di incitamento all'odio omofobico stampati dai suoi amichetti di Provita Onlus e di Generazione Famiglia.
In particolare aggredisce alcuni studenti che hanno espresso le motivazioni della loro opposizione agli slogan integralisti, basati sul sistenere che sarebbero esclusivanente i genitali a rendere genitori e non l'attenzione o l'amore nel crescere i figli.
Con una violenza verbale inaccettabile, la fondamentalista si lancia nel sostenere che solo degli idioti accetterebbero i gay al posto di cercare di sostenere che li si debba ritenere dei malati come lei è solita fare nei suoi articoli di propaganda. Su Facebook scrive:


Il suo sostenere che l'omofobia sarebbe sinonimo di cultura non è solo una barzellatta che non fa ridere, è una negazione dell'evidenza di come siano principalmente ignoranti e anafalberti funzionali ad accorrere ai suoi convegni.
Commenti