Gianfranco Amato promuove la sua scuola di indottrinamento. La gestirà Maria Chiara Nordio con Nicola Pasqualato



Gianfranco Amato è l'integralista che ha tenuto numerosi convegni patrocinati dalla Lega di Matteo Salvini in cui spergiurava che qualcuno volesse «indottrinare» i bambini ad un rispetto che lui non condivide in quanto «fieramente omofobo». Fa dunque riflettere come oggi lo si trovi impegnato nella promozione di una «scuola confessionale cattolica» in cui i bambini siano indottrinati alla sua ideologia, esattamente come avveniva in quelle «scuole parentali» dove lui si proponeva come «professore di etica» a bambini che diceva dovessero essere pronti a morire per "difendere" l'ideologia che lui si occupava di inculcare nelle loro giovani menti.
Dalla sua pagina Facebook, l'avvocato presenta come «un esempio concreto di opera» un video realizzato da Maria Chiara Nordio, ossia quella la tizia che lo affiancava durante le sue dirette Facebook e che insieme al marito promuoveva fantomatiche "terapie di riparazione" dell'omosessualità con fondi destinati ai bambini autistici.

Sempre a nome della sua "onlus" che dovrebbe occuparsi di bambini autistici (ma che pare sia stata creta solo per sfruttare finanziariamente il figlio autistico), la signora Nordio afferma che la sua scuola «è per tutte quelle famiglie che si aggregano attorno ad un centro di spiritualità, quindi confessionale e cattolico». Promettendo che lei non darà mai compiti a casa (quindi non si sa come faranno i bambini ad imparare ad auto-gestirsi nell'organizzazione del loro tempo), mostra tutta tronfia come le sue lezioni partano sempre con una preghierina. Anzi, ai bambini chiede chi conosca l'Ave Maria in latino, forse intenzionata ad insegnare a ripetere a casaccio parole che non si comprendono.
Le immagini la mostrano mentre chiede ai bambini di ricopiare l'Ave Maria in latino, prima di esordire con un: «Voi la pregate spesso la Madonna?  E avete nella vostra cameretta un quadretto della Madonna? Abbiamo detto che è importante pregare ogni giorno la Madonna e non tutti voi avete un'immagine della Madonna, oggi realizzeremo insieme un altarino votivo».
Insomma, l'impressione è quello di una proposta di fede fatta a parole ed immagini in cui manca qualunque sostanza e qualunque tentativo di insegnare un qualcosa che possa andare al di là di semplici formulette ripetute a pappagallo.
Tra i professori della scuola della Nordio c'è pure suo marito, quel Nicola Pasqualato che si candidò con Adinofli e che va in giro a dire che «esporre bambini a modelli o situazioni omofile li incoraggia alla mancata maturazione sessuale».

Clicca qui per guardare il video.


Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21]
5 commenti