Il Giornale: «Tutti noi vogliamo bene a Matteo Salvini perché è un ragazzo d'oro»



È il solito Andrea Pasini a firmare un ssurreale articolo apparso sulle pagine de Il Giornale, in quel processo propagandistico in cui lui giura che siano tutti dei deficienti e che lui solo abbia compreso che Matteo Salvini sarebbe il più grande statista della storia dell'umanità. In quello che appare quasi come un processo di beatificazione, firma un articolo intitolato "Matteo Salvini sta lottando pur avendo tutti i media contro per ridare dignità al popolo italiano: noi siamo con lui".

Si passa così a sostenere che il popolo sia con la Lega e che i media siano cattivi a raccontare il baratro in cui si potrebbe cadere attraverso le sue politiche. Ma non paiono termini giornalistici quelli in cui l'esaltazione dell'uomo è usata come alternativa alle argomentazioni politiche:

La maggioranza degli italiani difendono Matteo Salvini perché ha dimostrato e sta dimostrando giorno dopo giorno di volere bene al proprio paese e di difendere e tutelare gli interessi degli italiani. Noi difendiamo con tutte le nostre forze Matteo Salvini perché sta ridando al popolo italiano quella dignità e la sovranità che la sinistra ha svenduto ai poteri forti e alle lobby europee. Noi difendiamo e vogliamo bene a Matteo Salvini perché è rimasto anche dopo essere diventato Ministro dell’Interno e vice presidente del consiglio dei Ministri una persona umile, un ragazzo per bene ed onesto con un grande cuore, che ama stare quotidianamente in mezzo al suo popolo al quale è riuscito a trasferire quella forza e quel coraggio che aveva ormai smarrito da anni. Noi vogliamo bene a Matteo Salvini anche se ogni giorno in modo becero viene screditato in tutti i modi possibili ed immaginabili dai media. Media al servizio dei poteri forti e alle dipendenze delle vecchie lobby che hanno di fatto distrutto il nostro paese. Giornali, televisioni, radio e chi più ne ha più ne metta: tutti contro di lui, tutti uniti per cercare di distruggere l’immagine di un ragazzo d’oro e per bene come Matteo Salvini. Non c’è un Telegiornale, non c’è una radio, non c’è un quotidiano che: non dico che debbano esprimere cose positive su questo ragazzo, ma che almeno siano obiettivi e corretti. Tutti scrivono le peggiori menzogne ed invenzioni per cercare invano, aggiungo io, di screditarne l’immagine. 

Insomma, son tutti delinquenti ma lui assicura sia «un ragazzo d'oro» a cui lui «vuole bene». Si passa così ad attaccare i dissidenti politici, insultando e diffamando chiunque osi contestarlo:

Chi percepisce denaro pubblico ad esempio, dovrebbe informare in modo corretto e trasparente l’opinione pubblica ed invece in modo fazioso e di parte cerca in ogni modo di screditare l’immagine delle persone che non si piegano alle volontà del vecchio e marcio sistema di gestione della cosa pubblica. Ogni riferimento a gente come Fabio Fazio è puramente casuale ovviamente; giusto per portare un esempio. Non vorrei fare nessun riferimento a chi fa politica percependo come stipendio due spiccioli alla fine del mese. Ma credo sia corretto dire senza paura che lui come tutti sanno percepisce uno stipendio veramente misero, solo qualche milione di euro all’anno dalla televisione pubblica cioè da noi cittadini per fare politica sulla televisione di stato. E qua badate bene: non è questione di essere gelosi, ne invidiosi e ne rancorosi ne riguardi di Fazio ma non è più accettabile che si utilizzi la televisione pubblica per fare politica di parte, sempre e solo quella marcia di sinistra. È da anni dopo il golpe a Berlusconi che assistiamo a continue azioni antidemocratiche studiate a tavolino, non so da chi, ma posso immaginarlo, per mettere al governo del nostro paese persone alle dipendenze delle cancellerie europee e dei poteri forti che in tutti i modi cercano da anni di renderci schiavi a casa nostra per agevolare gli interessi personali di questi banditi . Queste lobby oggi stanno di fatto impazzendo perché al governo del nostro paese c’è gente come Matteo Salvini che non si prostra ai diktat di Bruxelles ma che mette sempre al primo posto gli interessi degli italiani.

Se è tutto da vedere che sia nell'interesse degli italiani la politica anti-europeista da lui scelta e l'indebitamento dei nostri figli sulla base di scommesse rischiose che potrebbero portarci al default,

I geni negli anni li abbiamo visti all’opera: Monti, Renzi, Letta, professori con quattro lauree ma che di fatto hanno distrutto e svenduto il nostro paese ed hanno Impoverito e umiliato in popolo italiano. Ogni giorno qualche burocrate in Europa si alza alla mattina e lo sport più in voga tra tutti questi scansafatiche e venduti è: bacchettare l’Italia e sopratutto Matteo Salvini. Robe da matti aggiungerei! E la cosa ancora più grave e che nessun giornale, ne televisione che per mero senso di appartenenza all’Italia e per rispetto delle istituzioni italiane abbia mai preso le difese di Matteo Salvini, non in quanto segretario della Lega ma in qualità di rappresentate autorevole del governo Italiano cioè del nostro paese. Questa è una vergogna! Da Bruxelles ci dicono tutti i giorni che sbagliamo di qua, che non possiamo fare questo ne quello, che se facciamo così verremo puniti o che se ci permettiamo di modificare quella regola i mercati ci massacreranno ecc ecc. Tutto questo ci ha sinceramente stufato e ci ha trascinati al limite della umana sopportazione. Ma che caspita vogliono questi ominicchi da noi? Come si permettono costoro costantemente di minacciarci e di umiliarci? È ora di dire Basta! Ma la nostra dignità di italiani dove cavolo è finita? Reagiamo e tiriamo fuori gli attributi. Siamo un popolo fantastico e viviamo in un paese meraviglioso che non ha bisogno di nessuno e non deve dire grazie a nessuno. Noi non siamo schiavi di nessuno a casa nostra tantomeno dell’Europa. Noi siamo italiani, abbiamo un governo che ha autorevolezza e di ciò che ci dicono da Bruxelles i burocrati tedeschi e quelli francesi non c’è ne deve fregare proprio nulla. Per chi ancora non l’avesse capito L’aria è cambiata proprio grazie a Matteo Salvini. L’Europa dichiara che non possiamo spendere troppi soldi per aiutare gli italiani e giustamente Salvini controbatte dicendo che il governo italiano spenderà più soldi per aiutare gli italiani. Risposta semplicemente e a dire poco meravigliosa.

Più che una risposta è una promessa elettorale, dato che è facile dire che si vogliono regalare soldi, diverso è trovarli dati i conti disastrosi in cui ci troviamo. Ed infatti la proposta è l'indebitamento, mai citato da un Pasini che pare voler chiudere gli occhi dinnanzi all'evidenza di come qualcuno dovrà poi restituirli quei soldi.

Sostenendo che Salvini sia il volere del Popolo e che Dio lo abbia benedetto, l'articolo prosegue:

Gli italiani era da tempo che avrebbero voluto sentire queste parole di risposta da un rappresentate del governo italiano ad una proposta anti italiana del genere arrivata da Bruxelles. Non era più accettabile come ha fatto il governo di sinistra Renzi per 5 lunghi anni di rimanere supini accettando tutti i diktat che questa gentaglia dall’Europa ci indirizzava. Noi siamo a casa nostra e decidiamo noi cosa è meglio o è peggio per il popolo italiano e nessun altro. Come si fa a non volere bene, stimare e lottate al fianco di un Ministro dell’Interno che pronuncia queste parole: “Io sono ministro da 134 giorni. E ogni giorno che il buon Dio mi concede, al mattino, quando mi alzo, lo ringrazio perché mi sta dando l’onore incredibile di servire il mio Paese”. Parole ricche di significato. Parole che sono felice e orgoglioso di ascoltare e che mi avvicinano sempre di più a questo meraviglioso ragazzo. Però ribadisco non è più accettabile che abbia tutti contro: la Commissione europea, Bankitalia, la Corte dei conti, il presidente dell’Inps.

Tutti Cattivi, ma Salvini è tanto bravo ed ha ragione su tutti. E c'è pure qualche cattivone che pretende rispetti anche lui la legge italiana:

Ricordiamo anche il caso Diciotti. Pensate che c’è un tribunale dei ministri che sta lavorando per un processo che si basa su delle accusa di reati molto pesanti: ad esempio quello di sequestro di persona aggravato e continuato e che ha tempo fino al 7 dicembre per cercare di processare il Ministro Salvini solo per aver deciso come è giusto che sia perché nelle sue competenze da Ministro, di bloccare il fenomeno ormai fuori controllo dell’immigrazione. Quindi lo vorrebbero processare per una cosa che prevede 15 anni di galera, cioè per aver bloccato per qualche giorno un barcone pieno di clandestini che poi una volta fatti sbarcare sul territorio italiano sono quasi tutti scappati facendo perdere le loro tracce. In pratica tutte personcine per bene. Ma non erano per la sinistra persone malate, bisognose, che scappavano della guerra ecc ecc? Robe da pazzi! E quelle persone sarebbero state sequestrati secondo il magistrato che ha accusato Salvini. Solo in Italia possono succedere questo tipo di Situazioni che sinceramente fanno ridere il mondo intero.

In realtà chi arriva con una barca della Guardia Costiera non è un clandestino, così come il fatto che siano scappati non fa che confermare che Salvini mente quando dice che vogliano star qui (fosse per loro, preferirebbero la più ricca Germania o qualunque altro Paese in cui ci sia una prospettiva per il futuro). Il fatto che a Pasini non dia fastidio che a qualcuno possa essere negata la libertà senza una sentenza di un giudice, questo non significa che si possa detenere illegalmente chi si vuole solo perché straniero o di colore.

E conclude:

Ma sappiano i media che più vi intestardire e parlate male di Salvini cercando con delle falsità e delle menzogne di screditarlo e più il popolo italiano gli starà vicino e lo sosterrà. Per cui fatevene una ragione, noi italiani vogliamo bene e lottiamo al suo fianco. Matteo Salvini continua così noi ti vogliamo BENE. E grazie per tutto quello che stai facendo per il nostro popolo. Non mollare mai.
6 commenti