Il governo affossa l'economia (con buona pace delle famiglie che dicono di voler proteggere)



Non so se usare l'ironia o essere serio perché la questione è molto grave dato che lo spread, almeno quando sto scrivendo questo pezzo, è vicino ai 350 punti base. Da un lato mi viene da ridere per tutte quelle volte che è stato detto che questo governo sia del "cambiamento" (cosa che di per sé non vuol dire nulla, dato che "cambiamento" non significa automaticamente "miglioramento"). Dall'altro è innegabile pensare a quei milioni di poveri e quelle famiglie distrutte da un atteggiamento miope della classe dirigente (ci tengo a precisare che se i governi precedenti mi facevano, per molti aspetti, pena ma quello attuale è inqualificabile).
Questo blog tratta principalmente di diritti umani e più in generale di umanità (o disumanità) e quindi potrei concentrarmi maggiormente sul fatto che gli invasati che sostengono certi loschi figuri potrebbero barattare la propria casa per vivere sotto un ponte se solo gli fosse data la facoltà di dire neg** a un immigrato o di dare dei fro** a una coppia omosessuale infierendo anche su un loro figlio relegandolo in un'orfanotrofio (perché, ricordiamo, "un bambino a bisogno di un padre e di una madre" ma se ne avesse 2 di un singolo sesso beh, allora meglio nessuno). Io però mi voglio concentrare sui posti di lavoro persi, sul rischio di povertà in aumento e su quanto le famiglie (indipendentemente da quali siano o da che orientamento politico abbiano) siano in difficoltà. Il problema è che, oltre a dire ciò che ho appena detto non saprei come dilungarmi sulla questione dato che le forze politiche che compongono il governo, e non (in primis la Lega) non propongono nulla se non vessare il diverso. Tutti fanno i sovranisti, tutti a difendere il proprio quadretto di terra ma da cosa? Iidentitari, ma di che? L'unico punto che vanno a propugnare è quello di dire "prima gli italiani" quando, in realtà non è vero ma è banalmente un "prima noi (potenti)". D'altra parte è come con Trump, un miliardario eletto alla casa bianca che sulla base di "messicani stupratori e delinquenti" (dopo averli sfruttati per anni) fa solo i suoi interessi. Speriamo che il prezzo da pagare per l'Italia non sarà troppo alto in termini economici e di umanità.

Marco S.
2 commenti