Michael Moore contro l'omofobia di Salvini: «Se non ti piacciono i matrimoni gay, non sposare un uomo»



È dalla Festa del Cinema di Roma che il registra statunitense Michael Moore ha attaccato l'omofobia di Matteo Salvini.
Parlando di razzismo e di matrimoni egualitario, ha dichiarato: «Salvini? È un razzista. Lo so che la situazione in Italia è difficile perché siete un Paese che affaccia sul Mediterraneo. Mi dispiace anche che il mio Paese non possa aiutare e accogliere persone da altri paesi, anche noi abbiamo un razzista come presidente che non capisce che noi siamo quello che siamo anche grazie a tutti quelli che sono venuti nel nostro Paese. Sono sicuro che ci siano molte persone intelligenti in Italia che sappiano come affrontare il problema dell'immigrazione e risolverlo e penso anche che gli italiani debbano iniziare a chiamare Salvini per quello che è: una persona bigotta che ha un atteggiamento bigotto, è contro i gay e i matrimoni tra gay, bisognerebbe invece che cercasse di capire che l'amore è amore a prescindere dal sesso dell'altro. Il consiglio che posso dargli è questo: Salvini, non sposare un gay se li odi, ma lascia che loro si amino e si sposino e i tuoi affari tienteli per te».
1 commento