Adam Rippon annuncia il suo ritiro dal pattinaggio



Nel 2018 è stato il primo atleta dichiaratamente gay a qualificarsi alle Olimpiadi invernali e fece scalpore il suo rifiuto ad incontrare il vicepresidente statunitense Mike Pence in contrasto alla sua ostentata omofobia. Ora ha annunciato il suo ritiro dal pattinaggio professionistico attraverso una lettera scritta suo ‘io’ più giovane.

Stai attraversando un momento davvero difficile adesso. Hai appena perso le qualifiche per la squadra olimpica per la seconda volta di fila. Ti senti confuso e credi di essere un fallito. Potrebbe non avere senso in questo momento, ma questo è veramente uno dei momenti più importanti della tua vita. Prenditi un attimo per essere orgoglioso di te stesso.
Lavori tanto, ma devi essere ancora più duro con te stesso. Ora, ascolta, questa parte è importante: alzati, vai davanti ad uno specchio, guarda te stesso dritto negli occhi e dì a te stesso: sei un vincitore. Non ne vedrai mai uno che sta guardando indietro, ma fallo ogni giorno e inizierai davvero a capire che cos'è un vincitore. Essere un vincitore è una questione di mentalità. Ricordi di essere cresciuto in Pennsylvania, pensando che essere gay fosse qualcosa che non avresti mai detto a nessuno? [...] Quando uscirai pubblicamente, l’anno prossimo, lascerai andare ciò che le altre persone pensano di te. Spererai di dare a qualcun altro ciò che non hai sentito mentre eri te a dover maturare: il permesso di essere se stessi. Dirai: “Sei degno”.

Rippon si è congratulato con sé stesso per aver deciso di assumersi dei rischi personali a favore di una lotta in difesa dei più giovani:

Sei un uomo ora. Hai sfidato te stesso e preso dei rischi. Sei diventato il modello che avresti desiderato essere da bambino. Ti guarderai allo specchio e vedrai qualcuno che ti piace. Ti guarderai allo specchio e finalmente vedrai un vincitore che ti guarda. Ora esci e conquista il mondo.

Adam è attualmente felicemente fidanzato con il finlandese Jussi-Pekka Kajaala, conosciuto su Tinder.
Commenti