Arcigay Rimini: «Per la Lega i diritti e libertà acquisite non esistono, su tutto si può fare marcia indietro»



«Si è rivelata la strategia dell'incontrastato attacco leghista sui diritti: svuotare i diritti, limitarli a un ruolo nominale, svuotarli di efficacia e ridurli come un castello di carte, come un involucro vuoto e fragile». È quanto denuncia Arcigay Rimini "Alan Turing", che prosegue: «Oggi sono i diritti delle donne e dei bambini in caso di separazione che si cerca di smontare, domani saranno le unioni civili, l'interruzione volontaria di gravidanza, il testamento biologico. Diritti e libertà acquisite non esistono. Su ogni diritto si può fare marcia indietro, ogni libertà può essere compressa. Noi ci opporremo a qualsiasi tentativo di minacciare la civiltà democratica che abbiamo conquistato con decenni di lotte. Lo faremo a ogni costo, in ogni momento e in ogni luogo.
La demolizione della civiltà non avverrà mai col nostro consenso».
Per questo motivo Arcigay Rimini dà appuntamento Mobilitazione nazionale contro il DDL Pillon che nella città romagnola si terrà sabato 10 novembre alle 9.30 in Piazza Tre Martiri a Rimini.
Commenti