I giovani della Lega in pellegrinaggio a Mosca per promettere fedeltà a Putin



I giovani della Lega (la realtà che ha sostituito la Gioventù Padana) si sono recati a Mosca per siglare un gemellaggio con il partito di Vladimir Putin.
Nel documento, i giovani leghisti si impegnano in un contrasto all'immigrazione, alla promozione del nazionalismo e a chiedere che la Russia sia riconosciuta come "partner imprescindibile" del sistema di sicurezza internazionale.
Si tratta dunque del secondo accordo che vincola il partito di Salvini a Mosca, ricalcando gli impegni che il leader del Carroccio sottoscrisse a Mosca nel 2017.
6 commenti