Il Giornale torna a sostenere che i migranti siano «infetti». I suoi lettori chiedono la santificazione di Salvini e la «disinfestazione» dagli extracomunitari



Per creare odio non c'è nulla di meglio che fomentare la paura. È questo uno dei motivi per cui i fondamentalisti e i neofascisti venderebbero loro madre pur di accostare i gay all'Aids.
Non paiono dissimili da quella logica i titoli con cui Il Giornale continua a ripetere ossessivamente che i migranti dovrebbero essere associati al pericolo di infezione.
Quasi a non volersi far mancare nulla, tutto ciò accade in pagine che si aprono con uno speciale dedicato a quello che loro sostengono sarebbe «l'orrore delle gang islamiche», proponendoci la solita generalizzazione razzista che non ci spiega perché mai non parlino di «gang cattoliche» quando i mafiosi se ne vanno in chiesa o quando i parroci li omaggiano durante le processioni. Fatto sta che è contro i migranti che titolano: "Scaricava in Italia rifiuti infettivi dei migranti. Sequestrata la nave Ong".

Da prassi, l'articolo non perde occasione di attaccare quelle Ong che non risultano gradite alle destre di Salvini, asserendo che avrebbero smaltito in modo non corretto gli «indumenti contaminati indossati dagli extracomunicari». Dicono anche che «l'indagine è di quelle che può riportare nell'occhio del ciclone le Ong messe ormai all'angolo dalla politica dei porti chiusi imposta dal ministro dell'Interno, Matteo Salvini. Ed è proprio il leader della Lega il primo a commentare l'operazione dei pm di Catania: Ho fatto bene a bloccare le navi delle Ong -dice- ho fermato non solo il traffico di immigrati ma da quanto emerge anche quello di rifiuti».

In un giornalismo che è ormai propaganda, si trace sul decreto Genova che aumenta le soglie di idrocarburi e di diossina smaltibili nell'ambiente, ringraziando un Salvini che difenderebbe l'ambiente attraverso il suo blocco ai salvataggi in mare. Peccato che un migrante lasciato morire nelle acque del Mediterraneo non sia meglio di un abito gettato in acqua...

Ed è tra i commenti che i migranti vengono paragonati a rifiuti da chi scrive: «Che farabutti. Inquinamento a 360 gradi, sia con clandestini, sia con rifiuti. E questi sarebbero i buoni del film». Ed ancora: «Stramaledetti luridi comunisti senza frontiere». «E chi ritiene che quella nave deve essere silurata ed affondata dove le acque sono più profonde, non è poi vero che si sbaglia di tanto». «Verdi, ambientalisti dove siete???? Siete solo presenti quando non servite o solo per rompere i cosidetti?». «Questa è la nave dei parassiti Saviano, Toscani, Boldrini, rifiuti tossici». «L'Italia è ormai ridotta a un porcile, dove si può scaricare di tutto. Rifiuti contaminati? Noooo! I migranti sono sani sanissimi. La sinistra farà una battaglia ideologica!Ritratto di anticalcio». «Prima ci scaricano i clandestini...poi la loro monnezza e questi sarebbero "gli umanitari"??? E poi,sequestrata la nave... già in un porto straniero. Quindi, nulla. Andrebbe affondata!». «Grazie! ne avevamo bisogno! In fondo dicono che anche una bella epidemia potrebbe aiutare a ragionare». «Maledetti infami, loro e chi li difende». «Per fortuna esiste Salvini, andrebbe santificato!». «I rifiuti andrebbero caricati di nuovo sulla nave, poi la nave rimorchiata al largo nel mare ed incendiata. Un bel rogo disinfettante per porre fine al marciume». «Oltre al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina era dedita allo smaltimento illecito di rifiuti tossici! Stiamo parlando di ong o associazioni criminali finalizzate allo svolgimento di attività illegali? Perché qualora fossero confermati i capi d'accusa qualcuno si offende se vengono definiti delinquenti?». «Finalmente inizia il trattamento antiparassitario». «E così viene alla luce, non solo la disonestà conclamata della Ong, ma, ancora più inquietante, soprattutto il fatto che un’altissima percentuale degli extracomunitari che ci scaricano sui moli è carica di malattie invettive. Alle coop rosse, bianche e di colore cirricata il business, insomma, e agli italiani un mare di guai». «Ennesima conferma dell'infimo livello morale degli immigrazionisti. E una ulteriore macchia sulla serietà medica e sanitaria di Medici senza frontiere. Vergogna!». «Non solo farabutti, ma anche criminali! E i PiDioti sempre lì a baciarli in ogni loro parte! Che schifo!». «Salvini deve essere più duro». «Forse i buonisti pensano che tutto questo rifiorire di malattie scomparse in Italia da decenni, fosse una punizione divina per non avere accolto i clandestini? Illusi! Tutte queste infezioni: morbillo, meningite, scabbia, ci manca il colera e la febbre gialla, sono state portate dalle "risorse" tanto amate dai kompagni, pronti ad esibirsi in una passerella sul molo di Catania, per visionate gli "scheletrini" sulla Diciotti; almeno avessero presa per loro stessi una di queste brutte malattie...Poveri Italiani, mai un colpo di fortuna!». «Pur di obbedire alla Boldrina a Saviano, Francesco, erano disposti a contaminare, avvelenare gli italiani. Chissà a che livello è arrivato l'ordine e a che livello si sono chiusi gli occhi». «Lo si diceva che i girondolanti neri portavano malattie e, i soliti scemi, urlavano che siam razzisti. I malavitosi delle Ong hanno scaricato Hiv - tubercolosi - scabbia -meningite; tutte malattie che hanno avuto un'impennata, ed infettato noi, proprio con l'arrivo dei clandestini. Si spera nella correttezza della magistratura a condannare i potenziali assassini delle Ong». «Una delle ricchezze che, secondo la boldrina, ci avrebbero portato i migranti E poi ci chiediamo come mai in certe zone sono aumentae scabia, tubercolosi e meningite». «Oltre ai sedicenti profughi anche i rifiuti tossici!». «Basta con queste ONG dichiariamole una volta per tutte fuori legge e affondiamo le navi».

L'elenco potrebbe andare avanti a lungo, ma tanto basta a vedere come la paura faccia sentire legittimatati i razzisti e come la disinformazione possa continuare a creare paure. Lo nota un utente che osserva: «credo che forse l'unica malattia trasmissibile col contatto dei vestiti sia la scabbia ed eventualmente i pidocchi.Ma scrivere nel 2018 che l'HIV o la meningite (e pure la sifilide) si contraggono per contatto di indumenti mi pare una castroneria medica assoluta.Evitate di fare disinformazione nella speranza di dare uno scoop: i tempi dell'AIDS con una stretta di mano pensavo fossero lontani».
2 commenti