L'Illinos rinchiude una donna trangender in un carcere maschile: violentata da agenti e detenuti per un anno



Deon Hampton è una donna transessuale che le autorità dell'Illinois hanno deciso di rinchiudere in un carcere maschile. Disinteressati alle sue ripetute denunce per le violenze subite, per oltre un anno è stata sistematicamente violentata da detenuti ed agenti.
È stata anche trasferita, ma sempre all'interno di carceri maschili ma, risultando l'unica donna in mezzo a maschi corretti ad una totale astinenza sessuale, le violenze si ripetevano nell'incuranza degli agenti carcerari. Ci sono voluti mesi prima che il suo caso finisse sul tavolo della giudice Nancy Rosenstengel, la quale ha disposto che la Hampton venga trasferita in un carcere femminile dove potrà anche accedere ad un gruppo di supporto per persone transgender.
Se in realtà è la legge a prevedere che le persone transgneder siano trasferiti in carceri femminili, i gruppi che si battono per i diritti umani osservano che la norma venga fatta rispettare assai raramente. Ne consegue che un numero incalcolabile di donne vengono costrette a subire abusi a causa della transofobia che pare pervadere alcuni settori della giustizia statunitense.
Commenti