Milano. Il tribunale torna ancora una volta ad ordinare il riconoscimento delle gemelline con due padri



Dopo due mesi di battaglie legali, a due gemelline sono stati restituiti i loro genitori. Il tribunale dei Minori di Milano ha infatti ordinato agli uffici dell’Anagrafe del Comune di trascrivere l'atto di nascita di due due gemelline nate in California, riconoscendo i genitori indicati nell'atto di nascita statunitense.
Il Comune pretendeva di depennare uno dei due nomi e di rendere le due minorenni orfane di uno dei loro padri.
Assistiti dalla Rete Lenford, i due genitori hanno ottenuto piene garanzie di uguali tutele per le loro figlie: «Ancora una volta, la magistratura tutela gli interessi di due bambine che, fino ad ora, vivevano l’intollerabile condizione di straniere in patria», spiegano i legali. Sino ad oggi le due gemelline erano costrette a vivere in uno stato «di pura clandestinità giuridica. I loro diritti e doveri sia di figlie sia di cittadine italiane era in grave pericolo. Le bambine non erano registrate all'anagrafe e la loro invisibilità giuridica era fonte per loro di seri pregiudizi, destinati ad aggravarsi nel corso del tempo».
Due esempi per tutti: non potevano iscriversi all'asilo e non avevano diritto all'assistenza sanitaria.
Commenti