Per la seconda volta, le Bermuda hanno legalizzato il matrimonio egualitario



Nelle Bermuda si sta assistendo ad un patetico braccio di ferro tra un governo dichiaratamente omofobo e una giustizia che guarda ai diritti civili. Nel maggio 2017 il matrimonio egualitario è stato vietato, nel febbraio 2018 è stato legalizzato, nel novembre 2018 è stato messo al bando da una legge ritenuta incostituzionale nel giugno del 2018 ed ora è stato nuovamente legalizzato.
In una sentenza emessa il 23 novembre, la corte d'appello ha confermato il diritto al matrimonio per ogni cittadino, indipendentemente dall'orientamento sessuale. La corte ha infatti rifiutato la richiesta del governo di sospendere la loro decisione in attesa delle contromisure che gli omofobi stavano studiano contro la sentenza della Corte Suprema. Ciò significa che le coppie gay potranno immediatamente tornare a sposarsi.
Gli attivisti Maryellen Jackson e Roderick Ferguson hanno commentato: «Siamo grati per la decisione della corte e per il suo riconoscimento dell'importanza del matrimonio come mezzo per sostenere e proteggere le nostre famiglie. La sentenza di oggi fa la storia delle Bermuda e conferma la dedizione della nostra nazione verso il principio di uguaglianza e di giustizia per tutti i cittadini».
2 commenti