Vizi di famiglia. Il padre di Di Maio condonò la casa abusiva di famiglia con soli 2000 euro



Mentre Luigi di Maio freme per condonare le abitazioni costruite abusivamente ad Ischia, si è scoperto che anche suo padre condonò la casa di famiglia a Pomogliano. 150 metri quadri di abusivismo edilizio che sono stati sanati pagando solamente duemila euro. Insomma, un vero affare da potersi gustarsi alla faccia di quei cittadini che pagano le tasse e rispettano la legge al posto di fare come lui e Salvini (il primo con una casa pagata dai cittadini, l'altro con 49 milioni di euro sottratti illegalmente al popolo italiano che forse verranno restituiti senza interessi con rate spalmate lungo un secolo).
E se un qualche buonista provasse a difendere Di Maio dicendo che in fondo è stato suo padre a farlo crescere nell'abusivismo, forse sarebbe doveroso ricordare che era lui a sostenere che i figli dovessero rispondere degli errori dei padre quando si accanì con inaudita ferocia ferocia contro la Boschi.
5 commenti