Ancora un'aggressione omofoba a Torino, ma questa volta la vittima si è difesa



Prosegue l'escalation di violenza omofoba, spesso aizzata ed alimentata anche dalle numerose compagne di istigazione all'odio che sono state lanciate da varie sigle legate al fondamentalismo organizzato. L'ennesima aggressione ha avuto luogo per le vie di Torino, dove un giovane che fa la drag queen è stato aggredito da due ragazzi.
Nel denunciare i fatti, il Coordinamento Torino Pride spiega anche che «l’aggressione, come spesso avviene, è stata rapida, ma in questa circostanza i due aggressori non hanno avuto la meglio e la vittima ha saputo difendersi in modo adeguato». La vittima è infatti riuscita a mettere in fuga i due, recandosi poi al pronto soccorso per farsi medicare e per sporgere denuncia contro ignoti.
«Ci auguriamo che le forze dell’ordine possano, grazie alla accurata descrizione rilasciata da Mattia, identificare i due “bravi ragazzi” e far capire loro che le aggressioni non fanno parte della convivenza civile e democratica di una società civile» dichiara Giziana Vetrano, coordinatrice del Torino Pride. «Facciamo a Mattia i nostri auguri di pronta guarigione e ci auguriamo che nel difendersi non abbia fatto troppo male ai due vigliacchi».
2 commenti