Diego Fusaro si mette a confezionare patetiche fake-news contro Roberto Saviano



Diego Fusaro è quel sedicente "filosofo" che non perde occasione per uscirsene con sparate tragicomiche contro un fantomatico «gender». A dimostrazione di quale bassezze e scorrettezze sia capace è un post in cui attacca Saviano perché dissidente verso le politiche xenofobe del suo amatissimo Matteo Salvini. Mentendo, afferma:



Se è ormai risaputo che l'insulto gratuito appare come un must per tutti i filo-salviniani, grave è come il signor Fusaro cerchi di denigrare Salviano attraverso una fotografia falsa, piazzata lì al solo fine di sostenere che lui si concederebbe brindisi da ricco al contrario di quel suo fantomatico "uomo del popolo" che ha appena speso 49 milioni di euro sottratti alla collettività per poi ritrovarsi a poterli restituirli con 100 anni di comode rate esentasse. Tipico. Quale cittadino del popolo non potrebbe disporre dei medesimi soldi e delle medesime rateizzazioni?
Ma ancor più grave è come la fake-news diramata da Fusaro si basi su  un frame di un video dei The Jackal in cui Saviano reggeva un flûte e in cui Fusaro cerca di spacciare per champagne la famosa “pipì” di Gomorra-La Serie:



Questa non è libertà di espressione, questa è diffamazione. Mentire a fini politici o mentire per creare odio contro i dissidenti è un qualcosa che ha puzza della peggior propaganda dei peggiori regimi.
3 commenti